Contro Vallefoglia arriva la riscossa da tre punti

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA – MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-1 (25-14 22-25 25-18 25-23)

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 16, Bauer 7, Diop 8, Guerra 15, Melandri 10, Bongaerts 2, Sirressi (L), Galkowska 7, Provaroni, Guiducci, Nwakalor, Melli. Non entrate: Rumori (L).
Allenatore Cristofani.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Newcombe 13, Jack-Kisal 8, Berasi 1, Carcaces 9, Mancini 6, Bjelica 13, Cecchetto (L), Kosareva 3, Alanko 1, Botezat 1, Tonello. Non entrate: Fiori (L).
Allenatore Bonafede.

Arbitri: Canessa, Luciani.

Spettatori: 450

Durata set: 22′, 26′, 25′, 31′; Totale: 104′.

MVP: Havelkova.

PERUGIA – La Bartoccini-Fortinfissi Perugia continua a collezionare punti nella prima gara del mese di marzo vincendo 3-1 (25-14 22-25 25-18 25-23 i parziali) contro la Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia.

Parte bene la Bartoccini-Fortinfissi Perugia che grazie alle giocate di Melandri e Guerra oltre qualche errore di troppo delle ospiti si porta sul 4-1 costringendo Bonafede al time-out. Al rientro l’inerzia non cambia Diop ed Havelkova trascinano le compagne, il margine aumenta e Bonafede cerca di aggiustare la situazione con il turnover ma il risultato non è quello sperato, il massimo vantaggio (+11) arriva con il primo set-point (24-13) Newcombe rimanda la conclusione ma Diop non vuole andare oltre e conclude con il punto del 25-14.

Nel secondo set è Vallefoglia a partire meglio, i colpi di Newcombe e Carcaces portano le ospiti sul 6-9, Cristofani ferma il gioco per fare degli aggiustamenti. La tendenza cambia ma il margine resta, quando sul 15-19 aumenta il divario Perugia decide di tentare il tutto per tutto con l’ultimo time-out a disposizione. Guerra torna ancora a suonare la carica ma la fine del set è sempre più vicina ed amministrando le ospiti arrivano al primo set-point sul 21-24, la fast di Melandri riaccende la speranza ma a chiudere il discorso ci pensa Carcaces quando mette a terra la palla del 22-25.

Il terzo set ha un avvio punto a punto, le due squadre hanno imparato a conoscersi e si marcano strette, Havelkova va al servizio e sveglia le compagne che aumentano il ritmo anche in difesa e ricezione, quando Carcaces manda fuori la palla che vale il 13-10 Bonafede chiama il time-out per spronare le sue attaccanti. Il distacco delle marchigiane diminuisce ma la Cristofani mischia le carte mandando dentro Guiducci e Galkowska per invertire la diagonale ed il trucco funziona, sul 18-13 le ospiti invocano ancora il minuto di sospensione ma il margine oramai è difficile da colmare, La Bartoccini-Fortinfissi Perugia amministra il vantaggio ed è ancora una volta Diop a mettere il sigillo sul set con la pipe piazzata del 25-18.

Perugia parte bene nel quarto set andando sul 4-2 ma il turno a Servizio di Bjelica  rimette tutto in parità, la serba non è soddisfatta del suo lavoro e dai nove metri, porta avanti le ospiti sul 5-6 costringendo Cristofani al time-out. La pausa ha l’effetto desiderato, l’inerzia cambia subito, la pressione imposta dalle perugine rende le giocate marchigiane molto più fallose e quando Berasi manda fuori la palla del 10-8 anche Vallefoglia chiama lo stop. Le idee si riordinano nella metà campo ospite e si torna in parità sul 13-13, comincia il punto a punto che si protrae fino al 18-18, poi Havelkova sale in cattedra e mette a segno due break e sul 20-18 Bonafede usa l’ultimo time-out a sua disposizione. Il finale è concitato, il muro di Mancini e l’ace di Berasi riportano il conteggio in parità, il muro di Melandri regala il match-point (24-23) ma la gioia del PalaBarton si sprigiona quando il video-check conferma l’attacco out di Jack-Kisal che vale il 25-23 ed il 3-1 finale.

Nel dopo gara le parole di Anastasia Guerra a referto con 15 punti. Sono molto orgogliosa della mia squadra perché sapevamo bene quanto questa partita fosse importante, siamo scese in campo molto concentrate e determinate, abbiamo dato il massimo su ogni pallone, quindi sono molto orgogliosa e felice per questi tre punti che sono essenziali per noi”.

Per Vallefoglia una delle ex in campo, Giada Cecchetto.Siamo partite molto contratte, il primo set praticamente non abbiamo giocato, ci sono stati molti errori in battuta ed altri gratuiti che potevamo evitare. Di positivo c’è durante la partita siamo cresciute ma in generale la nostra prestazione è stata altalenante, diciamo che ancora dobbiamo ritrovare i nostri punti di forza, il nostro assetto è cambiato per via degli infortuni quindi dobbiamo lavorare per trovare la miglior quadra, Perugia ha fatto un’ottima partita ma penso che noi abbiamo fatto regali che non ci possiamo permettere“.

Leave a comment

*

code

Campagna abbonamenti 2022/2023