Pomeriggio perfetto per la Bartoccini Fortinfissi: tre punti con Montecchio e Busto k.o.

Black Angels ok in quattro set sulle venete. Mondovì manda al tappeto le bustocche (3-1) e ora il campionato si può chiudere a Cremona. Il Presidente Bartoccini: “Confido nel sostegno dei tifosi”

Il pomeriggio perfetto. Se fosse un film potrebbe essere questo il titolo per la partita tra la Bartoccini Fortinfissi Perugia e la Ipag S.lle Ramonda Montecchio andata in scena al Palabarton domenica 10 marzo. Le Black Angels devono mettercela tutta per avere la meglio della formazione veneta e alla fine arriva un meritato successo per 3 a 1. Ma non è tutto, dal campo di Mondovì arrivano notizie bellissime per le Black Angels: le padrone di casa hanno la meglio in quattro set sulla inseguitrice Busto Arsizio. Tradotto in soldoni: Perugia torna a +7 sulle bustocche e dunque il primo match point per la promozione in A1 arriverà già nel prossimo turno di Pool promozione, quando le ragazze del Presidente Antonio Bartoccini saranno impegnate sul taraflex della Cremonaufficio Esperia Cremona domenica 17 marzo alle ore 17.00. Servirà una vittoria, non importa con quale punteggio, in Lombardia e si potrà già fare festa grossa. Ma andiamo per gradi. La Bartoccini Fortinfissi coglie questi 3 punti con Montecchio con i parziali di 26-24, 25-21, 22-25 e 25-19. La squadra allenata da coach Buonavita, nonostante sia ormai fuori dai giochi per i play-off, non ha regalato nulla e ha messo sotto pressione Sirressi & company. Primo set vinto ai vantaggi, poi ancora equilibrio nel secondo risolto in favore di Perugia principalmente per qualche imprecisione di troppo da parte della Ipag. Perugia può chiudere nel terzo, ma Montecchio rimonta e allunga riaprendo la contesa. Serve un quarto parziale di gioco, dove qui le Black Angels non fanno però prigionieri. Chiude una battuta di… Lillacci. È il servizio dell’unica perugina in rosa, che oggi non vestiva la maglia di libero, a mettere in crisi la ricezione ospite e a far scendere il sipario sul match. Insomma, come nelle favole. Mvp della sfida una Cogliandro che mette ben 17 punti a referto tra fast, primi tempi e muri. Straordinarie però tutte le ragazze che si aiutano a vicenda e si comportano da grande squadra quale sono. Non resta che darci appuntamento con la storia a Cremona. Nota finale per il pubblico, presente veramente in buonissimo numero presso l’impianto di Pian di Massiano: tifo indiavolato e poi festa finale con le Black Angels per il giro d’onore con la Coppa Italia conquistata a Trieste lo scorso 18 febbraio.

 

CRONACA

Montecchio parte forte e costringe la Bartoccini ad inseguire (4-8). La squadra di Giovi denuncia qualche difficoltà in difesa e in attacco non è così pungente. Bartolini e Kosareva provano a rialzare le Black Angels, ma è Traballi a prendere in mano le compagne. Montano con due ace e Cogliandro sotto rete portano avanti Perugia (16-12). Arciprete e Bellia tengono a galla Montecchio. Sirressi le prende tutte, Montecchio però non molla: si va ai vantaggi (24-24). Traballi non sbaglia, il vantaggio, un po’ sudato, è realtà. 26-24, chiude un attacco out delle ospiti.

Nel secondo set Montecchio riparte forte e mette in difficoltà Perugia (4-8). Bellia e Arciprete sono le frecce nell’arco di coach Buonavita (ex 3M Perugia), anche se non sempre precise. Le Black Angels provano ad accorciare: Bartolini e Kosareva sembrano le più convinte. Lo diventa anche Traballi (16-14). Perugia prende fiducia e prova ad allungare, Montecchio tiene finché può (25-21).

Il terzo set si apre, differentemente dai primi due, all’insegna dell’equilibrio. Montecchio resta un osso duro, ma la Bartoccini sembra aver preso le giuste misure (8-6). Sembra, perché Sirressi e compagne si spengono all’improvviso (12-14). Le ospiti prendono fiducia (14-17). Giovi richiama le sue e prova a dare la scossa: a muro Montecchio è insuperabile. Entra Messaggi e Perugia prova a destarsi. Cogliandro a rete fa valere la sua energia. Entrano Viscioni e Atamah: Perugia tenta la rimonta, che svanisce di fronte agli errori della stessa Viscioni e di Traballi (22-25).

Nel quarto set Perugia reagisce subito e mette alle corde Montecchio (11-6). Montano è tornata ai livelli delle ultime partite e la Bartoccini prova a prendere il largo (18-11). Da Mondovì arrivano belle notizie: Busto è finita ko e la Bartoccini non si fa sfuggire l’occasione di portarsi a +7. La serie A1 è sempre più vicina (25-19).

INTERVISTE

Antonio Bartoccini, Presidente della Bartoccini Fortinfissi Perugia: “Abbiamo sofferto, ma quello che conta sono i tre punti e la possibilità di giocarci a Cremona l’obiettivo di stagione. Spero che tanti tifosi ci seguiranno e che riusciremo a centrare questa grande soddisfazione. Cerchiamo di preparaci al meglio”.

Asia Cogliandro, centrale della Bartoccini Fortinfissi Perugia: “Sono felice della prestazione e del risultato. Ci aspetta una settimana da vivere intensamente per preparare al meglio una partita che aspettiamo da agosto. Conto sul supporto dei tifosi”.

Benedetta Bartolini, centrale della Bartoccini Fortinfissi Perugia: “È stata una partita dura ma vinta con merito. La sconfitta di Busto ci mette nelle migliori condizioni per andarci a giocare la promozione a Cremona. Sarà una settimana ricca di emozioni, per una partita che prepareremo al meglio”.

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO 3-1
Set: 26-24, 25-21, 22-25, 25-19

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Messaggi, Traballi 14, Atamah, Lillacci, Viscioni, Ricci 2, Braida, Bartolini 4, Montano 19, Cogliandro 17, Kosareva 14, Sirressi (L). N.e.: Turini. All.: Giovi. Ass.: Marangi

IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO: Carraro 2, Gueli, Bellia 17, Arciprete 19, Botezat 19, Pandolfi 2, Caruso 10, Gabrielli 1, Mangani 3, Napodano (L). N.e.: Mazzon, Malvicini. All.: Buonavita. Ass.: Cella

Arbitri: Riccardo Faia – Giorgia Adamo

PERUGIA: b.s. 8, ace 5, ric. pos. 53 %, ric. prf. 26 %, att. 43 %, muri 9
MONTECCHIO: b.s. 13, ace 5, ric. pos. 52 %, ric. prf. 28 %, att. 39 %, muri 12

Durata set: 29’, 29’, 29’, 28’
MVP: Cogliandro (Bartoccini Fortinfissi Perugia)

Leave a comment

*

code