Gaia Traballi non si muove da Perugia: la Bartoccini Fortinfissi piazza la conferma

 La schiacciatrice si appresta a vivere per la prima volta la massima categoria in maglia Black Angels: “Un sogno che si realizza”

Va avanti spedita la costruzione del roster della Bartoccini Fortinfissi Perugia in vista del campionato di Serie A1 2024/2025. Il club è lieto di annunciare la conferma di Gaia Traballi che va ad aggiungersi a quelle di Sirressi, Cogliandro, Ricci e Bartolini. La numero 2 delle Balck Angels, dopo una stagione di altissimo rendimento, si affaccerà per la prima volta in carriera in massima serie. Andando a riavvolgere velocemente il nastro della carriera della schiacciatrice milanese, troviamo un inizio con la pallavolo indoor risalente all’età di 6 anni. Gaia compie la trafila nel settore giovanile della Vero Volley per poi successivamente alternarsi con il beach volley. A 19 anni gioca in B1 con la maglia della Pro Patria, ma si sposta presto negli States dove gioca e studia grazie ad una borsa di studio. Dopo un anno a stelle e strisce, arriva la chiamata dalla nazionale azzurra di beach, con la quale milita per due anni a tempo pieno. Concluso questo percorso, ritorna all’indoor e lo fa arrivando per la prima volta nel capoluogo umbro, accasandosi tra le fila della Pallavolo Perugia. Qui ottiene la promozione in A2 nel secondo anno e disputa così per la prima volta in carriera la cadetteria, venendo guidata in panchina da Guido Marangi, attuale vice di coach Giovi. La squadra si trasferisce dalla palestra del “Capitini” al “Pellini”, ma sarà un anno sfortunato per Traballi, tra infortuni che la tengono quasi costantemente fuori e la retrocessione finale. Nelle ultime gare viene però notata dallo staff della Bartoccini Fortinfissi che, per una pronta risalita in massima serie, sceglie di affidarsi alle schiacciate di Gaia.

La stagione 2023/2024 è un crescendo di prestazioni per Traballi che, insieme alla squadra, ottiene la promozione in A1 e la Coppa Italia di categoria. E adesso il grande salto…“Quello della mia conferma era un discorso del quale avevo già parlato da tempo con la società. Quando l’anno scorso sono arrivata alla Bartoccini Fortinfissi, avevo sì l’obiettivo di conquistare la promozione e la Coppa Italia, ma non nascondo che avevo già l’idea di poter affrontare l’A1 con questa maglia. Ci sono riuscita e sono felicissima, realizzo un sogno che avevo molto a cuore. Sono felice di potermi misurare in questo campionato”.

Gaia è ormai al quinto anno di permanenza nella città di Perugia. Seppur nativa di Milano, possiamo ormai definirla perugina d’adozione. “Ormai Perugia è una seconda casa per me, forse qualcosa anche più. Sarà il quinto anno in questa fantastica città. Qui ormai ho le mie amicizie e si svolge gran parte della mia vita. Sono contenta di rimanerci ancora”.

Entrando più nello specifico del prossimo campionato, come si approccia all’A1 il martello classe ’97? Quali gli obiettivi a livello di collettivo? “Abbiamo parlato di questa cosa con lo staff. È chiaro che il primo pensiero è quello della salvezza, ma non voglio nemmeno scendere in campo col pensiero e l’ansia che dobbiamo centrare la terzultima posizione e chiudere i giochi lì. C’è voglia di lottare in ogni partita e di giocarcela con tutte le squadre. Ovviamente i club che hanno un budget altissimo sono fuori portata, ma per il resto penso che possiamo lottare con tutte. Penso al percorso che ha fatto Roma nell’ultima annata… Possiamo essere una bella sorpresa”.

La passione per il beach volley è però sempre presente in Gaia. Prima della ripresa dei lavori in agosto, ci saranno impegni sulla sabbia? “Quest’anno non so se il torneo di beach organizzato dalla Lega Volley si farà (Traballi è campione in carica del torneo, ndr). Sto aspettando notizie a riguardo. Chiaro che se si dovesse fare voglio partecipare, penso sia una bellissima manifestazione”.

Leave a comment

*

code