Perugia da montagne russe Scandicci festeggia

PERUGIA – In una giornata cominciata con un minuto di silenzio in onore di Aldo Valiani, personaggio di riferimento per la pallavolo regionale, che è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari poche ore prima dell’inizio, la Savino del Bene Scandicci si aggiudica il terzo “Memorial Carlo Iacone”.

Un 3-1 conquistato lottando palla su palla, contro una Bartoccini Fortinfissi Perugia che si è difesa riuscendo a conquistare di autorità il terzo set con un parziale di 25-16.

L’avvio di primo set è in favore di Scandicci, ma la Bartoccini Fortinfissi richiude subito il gap sul 5-5, pochi scambi dopo sono le padrone di casa ad allungare, tanto da indurre coach Mencarelli a fermare il gioco, la situazione si stabilizza e si prosegue punto a punto. Scandicci torna nuovamente in vantaggio e Bovari chiama tempo sul 17-19, le magliette nere ritrovano la parità a quota 22, però poi dal 23 pari la Savino usa l’esperienza,  approfittando di un fraintendimento difensivo delle ragazze di Bovari ad affidandosi alla potenza di Stysiak conquista il set 23-25.

Il secondo set inizia sulla scia del primo, la Savino mette pressione ed allunga, sul 2-6 Bovari chiama time-out e gioca la carta Bidias, la squadra reagisce ma il margine di Scandicci è ampio, sul 10-15 aumenta ed allora Perugia ferma nuovamente i giochi. Il percorso sembra ben delineato e le ospiti gestiscono la situazione, a concludere il set è Pietrini che mette a terra palla del 17-25.

Nel  terzo la musica sembra cambiare, l’avvio di Perugia è di quelli giusti, tanto da indurre Scandicci al tempo sul 6-2, le ospiti reagiscono ma la Bartoccini Fortinfissi è in controllo e sul 17-11 arriva anche il secondo stop. Scandicci non reagisce ad una Bidias in crescita che sigla due degli ultimi tre punti del set che si conclude 25-16.

Al quarto set ha un avvio equilibrato, si comincia punto a punto e si prosegue fino al 19 pari, poi la qualità della Savino viene fuori, Stysiak prima e Pietrini (MVP del match) poi mettono il sigillo finale sulla partita con il set che termina 21-25.

Le parole di coach Fabio Bovari. “Abbiamo giocato meno bene rispetto alla partita di domenica scorsa a Chianciano, dobbiamo trovare ancora i giusti metodi di lavoro soprattutto al palleggio, per August (Raskie) era la prima volta da titolare, in settimana lavoreremo su questa affinità”.