Giulia Pascucci vola in Korea

La Bartoccini Gioiellerie Perugia è orgogliosa di comunicare che, nelle selezioni che sono state effettuate a Toronto nei giorni scorsi, Giulia Pascucci è stata una delle sei atlete a livello mondiale ad essere scelta per giocare come straniera nel prossimo campionato coreano femminile e, ciliegina sulla torta, è stata scelta proprio dalla formazione delle Pink Spiders, attuali detentrici del titolo sud coreano. Umbra di origine (è nata nel 1993 a Gualdo Tadino), atleta di grande spessore e temperamento, 188 cm di potenza per mettere a terra anche i palloni più complicati, è cresciuta ha raggiunto i massimi livelli agonistici sotto la giuda di coach Bovari, contribuendo in maniera fondamentale con i suoi 389 punti, alla vittoria della Pool Promozione e alla conquista diretta della Serie A1. Tutto il movimento che ruota intorno alla Bartoccini Volley dimostra, dunque, di non essere solo una società in grado di trionfare nei campionati nazionali italiani, ma anche di essere capace di “costruire” atleti che possono affermarsi in quelli stranieri. Una trentina le atlete selezionate, solo sei le prescelte che – cosa che non guasta – avranno anche un bel contratto dal punto di vista economico. C’è anche una seconda italiana per giocare da straniera nella prossima V.League della Corea del Sud, si tratta di Valentina Diouf; le altre selezionate sono state la spagnola Milagros Collar e le statunitensi Meret Lutz, Adora Anae, e Sherridan Atkinson.