Una vittoria meritata

Terminate le lunghe trasferte, rimangono ancora due incontri da disputare per la Bartoccini Gioiellerie Perugia. Due incontri, due finali, nelle quali le ragazze di Fabio Bovari si giocheranno l’accesso diretto in serie A1. Due finali (la prima domenica prossima al PalaBarton contro Mondovì) da vincere sfruttando i due punti di vantaggio in classifica sulla Delta Informatica Trentino. La gara vinta al tie break contro Soverato ha riproposto una Bartoccini Volley che non si è mai arresa di fronte al tentativo di recupero delle calabresi, e che ha saputo imporre nel quinto set la propria classe. “Sapevamo che era un campo molto difficile quello di Soverato che ha giocato a Palmi – commenta il coach perugino – e sapevamo che dall’altra parte della rete c’era una formazione che ha sempre infastidito qualunque avversaria si sia trovata contro. Sapevamo quindi di dover affrontare una gara con un coefficiente di difficoltà molto alto. Ed è andata bene. La squadra è stata tenace, ha tenuto botta dall’inizio alla fine e pian piano siamo riusciti a sconfiggere una compagine che ha fatto di tutto per aggiudicarsi il match”. Spiccano nel tabellino, i 34 punti (con un 46% in attacco) siglati da Irina Smirnova: “una prestazione eccellente – commenta Fabio Bovari – ottenuta soprattutto grazie alla complicità della squadra che ha lavorato per metterla in condizione di esprimere tutto il suo potenziale”. Potenziale he le permette di essere attualmente capocannoniere del campionato nel ruolo di opposto con 459 palloni messi a terra in 96 set. “E’ stata la vera mattatrice dell’incontro – continua Bovari – la ciliegina sulla torta in una partita che tutta la squadra ha gestito al meglio, una partita che sulla carta era alquanto complicata e il risultato non era poi così scontato. Tutte le ragazze sono state brave; hanno giocato con la testa e con il cuore meritandosi questa vittoria”