Coppa Italia amara per la Bartoccini

Si ferma subito la corsa verso la Coppa Italia di serie A2 della Bartoccini Gioiellerie Perugia. Al PalaBarton le ragazze di Fabio Bovari subiscono le friulane dell’Itas Città Fiere Martignacco. Una sconfitta per 3-1 (25-21, 20-25,25-27, 23-25) che riporta le magliette nere con i piedi per terra. Molto più motivate le ospiti e troppo titubanti le padrone di casa. La differenza si è vista soprattutto nella gestione del gioco da parte dei due alzatori: Demichelis sempre in affanno a causa della ricezione approssimativa delle sue compagne, mentre Gennari poteva quasi sempre giostrare il gioco a proprio piacimento. Una sconfitta da mettere subito alle spalle, anche perché domenica prossima arriverà a Perugia la Delta Informatica Trentino per l’ultima gara della Regular Season.
La cronaca
Sestetto “titolare” mandato in campo da Fabio Bovari, con Demichelis in diagonale con Irina Smirnova, Giulia Pascucci e Giulia Pietrelli schiacciatori ricevitori, al centro Luisa Casillo e Chiara Lapi mentre il libero è Eleonora Bruno.
Deciso l’inizio del primo set della Bartoccini (4-1) che sembra poter gestire bene il gioco contro le ospiti (12-7). Ma arrivano le prime avvisaglie delle difficoltà in ricezione e Martignacco si fa sotto (12-11). Perugia reagisce e si porta a +5 (18-13) riuscendo a gestire tranquillamente il ritorno delle friulane e chiudendo il set 25-21.
Il disastro si vede all’inizio del secondo set (0-6) con le battute delle ospiti che fanno terra bruciata in campo perugino. Ma la Bartoccini non molla e si riporta sotto (11-12). Ma sono troppo semplici le battute delle padrone di casa e consentono al palleggiatore avversario di servire al meglio i suoi attaccanti (13-17). Per le ospiti è facile gestire il vantaggio e riportare in parità i set 20-25.
Terzo set che le due squadre procedere appaiate punto dopo punto; sul 22 pari si gioca una partita di nervi per quanto riguarda il servizio e Martignacco la spunta ai vantaggi 25-27.
Quarto set con Perugia che parte ancora con il freno a mano tirato (1-5). L’orgoglio e la grinta delle magliette nere riporta il punteggio in parità (12-12) e Perugia a gestire la parte centrale del set (17-15). Ma i soliti problemi consentono a Martignacco di piazzare un micidiale +4 (da 20-18 a 20-22) che danno alle ospiti i due punti necessari per chiudere set e match 23-25.
Il commento
“Sapevamo che era una squadra che difendeva molto – ha commentato a termine gara coach Bovari – tosta e con molti cambi, più della nostra. Sapevamo che avevano parecchie energie e le hanno messe tutte in campo. Hanno fatto una gara dove la correlazione tra muro e difesa ha pagato più della nostra. Noi siamo andati troppo spesso con palla scontata, non facendo valere le nostre giocatrici di prima linea e siamo andati spesso fuori dal muro e questo ha consentito a Martignacco di fare una partita più semplice del dovuto”.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO = 1-3
(25-21, 20-25, 25-27, 23-25)
PERUGIA: Pascucci 19, Smirnova 18, Casillo 10, Pietrelli 7, Lapi 6, Demichelis 2, Bruno (L), Kotlar 1. N.E. – Gierek, Marchi, Fastellini, Santibacci. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
MARTIGNACCO: Molinaro 22, Sunderlikova 21, Dhimitriadhi 13, Caravello 11, Martinuzzo 9, Gennari 6, De Nardi (L), Fedrigo, Beltrame, Pozzoni, Pecalli. N.E. – Tangini, Turco. All. Marco Gazzotti e Massimiliano De Vit.
Arbitri: Antonella Verrascina (RM) e Stefano Caretti (RM).
BARTOCCINI (b.s. 8, v. 2, muri 6, errori 8).
ITAS (b.s. 14, v. 6, muri 7, errori 16).