Cutrofiano fatale per la Bartoccini Perugia

Una Bartoccini sotto tono cede la prima gara al PalaBarton contro Cutrofiano. 3-1 il punteggio finale per le pugliesi (20-25, 25-14, 22-25, 21-25) che hanno saputo approfittare della giornata “no” di alcune atlete perugine. Sicuramente non è questa la la Bartoccini che il pubblico – anche questa sera accorso numeroso al palazzetto – è abituato a vedere. Ci sarà tempo per capire esattamente cosa non abbia funzionato, e riprendere la striscia positiva sin da domenica prossima, quando a Perugia scenderà Montecchio.
La cronaca
Fabio Bovari conferma il sestetto vincitore domenica scorsa contro Ravenna, con Demichelis in cabina di regia pronta a smarcare ed a chiamare in causa la potenza dell’opposto Irina Smirnova e la classe della schiacciatrice Giulia Pascucci, affiancata in banda da Giulia Pietrelli, al centro Luisa Casillo e Chiara Lapi dovranno battagliare contro i centrali avversari, mentre la difesa sarà controllata dal libero Eleonora Bruno. Inizio del primo set equilibrato. Gioca meglio la formazione ospite che a muro tiene le schiacciate delle attaccanti perugine, portandosi sul 9-11. La Bartoccini tenta di reagire, ma fatica a contenere le avversarie che, punto dopo punto, incrementano il proprio vantaggio fino a chiudere il parziale 20-25.
Secondo set di tutt’altro sapore. Anche in questo caso le due formazioni procedono appaiate fino al 5-5, quando Perugia preme il piede sull’acceleratore e guadagna tre punti di vantaggio (9-6). Sbanda Cutrofiano e la Bartoccini ne approfitta per scavare un solco (17-10) che la formazione ospite non riuscirà più a colmare. Perugia chiude il secondo parziale 25-14.
Terzo set che vede le due squadre viaggiare appaiate fino all’11 pari. Cutrofiano è più incisivo a muro, ma Perugia rimane sempre attaccata alla formazione ospite, fino alla fine del set quando un madornale errore arbitrale rovina la bellezza di questo gioco. Perugia si innervosisce e Cutrofiano porta a casa il parziale 22-25.
Quarto set che, anche in questo caso, procede punto su punto fino al 17 pari, quando Cutrofiano riesce a fare un break di 3 punti. La Bartoccini non è in grande giornata e si disunisce regalando punti preziosi alle avversarie che conquistano set e partita 21-25
Il commento
“Bravo Cutrofiano – commenta Fabio Bovari – che è riuscito a portare a casa un bel 3-1. Dobbiamo interrogarci su cosa non ha funzionato nella squadra; alcune cose io le ho viste. In particolare abbiamo avuto una trazione a due giocatori anziché a cinque, come eravamo abituati a fare, e questo ha consentito a loro di portare a casa la partita. Grande rammarico per il fatto che noi siamo una squadra che tocca tanti palloni tra muro e difesa, e invece questa sera non siamo riusciti a farlo. Da martedì si torna in palestra per cercare di correggere gli errori e riprendere il cammino da dove è stato interrotto”.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – CUORE DI MAMMA CUTROFIANO = 1-3
(20-25, 25-14, 22-25, 21-25)
PERUGIA: Smirnova 26, Pascucci 18, Casillo 8, Lapi 5, Pietrelli 4, Demichelis 3, Bruno (L1), Kotlar 3. N.E. – Santibacci (L), Fastellini, Gierek, Marchi. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
CUTROFIANO: Lutz 23, Moneta 13, Lotti 10, Vincenti 9, Antignano 8, Saveriano 2, Barbagallo (L1), Manzano, Negro, Morone. N.E. – Faraone (L2). All. Antonio Carratù e Giuseppe Progna.
Arbitri: Marco Laghi (RA) e Marta Mesiano (BO).
BARTOCCINI (b.s. 6, v. 5, muri 7, errori 18).
CUORE DI MAMMA (b.s. 6, v. 1, muri 9, errori 15).