La Bartoccini trionfa a Trento

Grande vittoria in trasferta della Bartoccini Gioiellerie Perugia che, dopo oltre due ore di gioco, sconfigge la Delta Informatica Trento per 1-3 (24-26, 19-25, 25-20, 23-25) e si porta solitaria in testa alla classifica scavalcando il Sassuolo. Una gara al cardiopalma nella quale si sono affrontate due grandi formazioni che hanno lottato fino alla fine per prevalere sulle avversarie. Ma alla fine ha prevalso il grande cuore di Perugia che, quando già si profilava lo spettro del tie break, ha piazzato la zampata vincente per portare a casa una gara fondamentale. Il giusto premio per una squadra che ha dimostrato di voler puntare in alto e di credere sempre nella vittoria; il giusto premio per uno staff che ha sempre lavorato per costruire una “machine de guerre” totalmente affidabile; il giusto premio, infine, per tutta la società, a partire dal presidente Antonio Bartoccini, il cui sogno è quello di riportare in alto a Perugia la pallavolo femminile.
La cronaca
Sestetto “titolare” mandato in campo da Fabio Bovari, con Demichelis in diagonale con Irina Smirnova, Giulia Pascucci e Giulia Pietrelli schiacciatori ricevitori, al centro Luisa Casillo e Chiara Lapi mentre il libero è Eleonora Bruno.
Inizio del primo set che vede le due squadre procedere appaiate, anche se Perugia spreca molte opportunità in contrattacco (7-7). La gara è combattuta da entrambe le parti, ma la Bartoccini fa valere la sua esperienza e si porta avanti 8-11. Qualche errore di troppo in ricezione fa riavvicinare Trento (19-19) con un finale di set al cardiopalma (24-24) e Perugia che riesce a piazzare la zampata vincente 26-24.
Parte sparata la Bartoccini nel secondo set (4-8) ma l’ottimo servizio di Trento mette in grossa difficoltà la ricezione umbra e, grazie anche a due muri consecutivi, le padrone di casa si rifanno sotto (8-9). Perugia riprende subito in mano il gioco (10-15), anche se Trento riesce a riavvicinarsi (16-17). Le magliette nere tornano ad imporre il proprio gioco piazzando un break di +3 (16-20) che annienta le difese trentine e conduce le umbre alla conquista del secondo parziale 19-25.
Delta Informatica più incisiva nel terzo set (4-1). Ci prova Smirnova a tenere a galla la Bartoccini (6-6) ma ancora la ricezione di Perugia non è perfetta e Trento scappa via (13-9). Bovari toglie Pascucci ed inserisce Catena riuscendo ad avvicinarsi (14-13). Si prosegue punto su punto fino a quando un entusiasmante scambio regala un +3 alla formazione di casa (21-18). Per Trento a questo punto è facile gestire il vantaggio e aggiudicarsi il set 25-20.
Quarto set al cardiopalma, come oramai ci hanno abituato le ragazze di Fabio Bovari. Perugia piazza subito un break (3-7) ma due muri consecutivo riportano sotto Trento (9-10). Le due squadre procedono punto su punto fino a quando le padrone di casa, grazie a due errori di Perugia, si portano a +2 (21-19). Reagisce la Bartoccini e riaggancia Trento (21-21). Ma è ancora la Delta Informatica a piazzare un micidiale uno-due (23-21). Sembrerebbe il preludio al tie break, ma a questo punto esce fuori tutta la grinta delle magliette nere che chiudono alla grande set e partita 23-25.
Il commento
Abbiamo fatto una buona partica – ha commentato a fine gara Fabio Bovari – E’ stata una battaglia, ma lo sapevamo sin dall’inizio. Vincere a Trento (non aveva mai perso in casa ndr) era abbastanza proibitivo, ma siamo riusciti a violare il loro palazzetto. Nei primi due set tutto ha girato per il meglio, proprio come avevamo preparato la gara. Ovviamente Trento non ci stava a perdere e, dopo aver preso le misure su alcune nostre giocate, ci ha messo in difficoltà. Noi siamo anche calati un po’ fisicamente, ma siamo stati capaci, dopo aver ceduto il terzo set di misura, di tornare a giocare punto su punto nel quarto e riuscire a portarlo a casa. Credo che anche in questo caso la differenza l’abbia fatta il gruppo, il gruppo che ha spinto, con il cuore e con le ultime energie rimaste, sugli ultimi palloni, quelli decisivi. Foto Luciano Tamanini.
DELTA INFORMATICA TRENTINO – BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA = 1-3
(24-26, 19-25, 25-20, 23-25)
TRENTO: Baldi 21, Fiesoli 15, Fondriest 11, Mc Clendon 10, Furlan 7, Moncada 2, Moro (L1), Mazzon 4, Mazzon 2, Mason, Carraro, Tosi. N.E. – Vianello (L2). All. Nicola Negro e Serena Avi.
PERUGIA: Smirnova 17, Pascucci 14, Pietrelli 8, Casillo 6, Lapi 6, Demichelis 1, Bruno (L), Catena 14, Kotlar 1. N.E. – Gierek, Marchi, Santibacci. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Nicola Traversa (PD) e Veronica Mioara Papadopol (ROU).
DELTA INFORMATICA (b.s. 12, v. 4, muri 13, errori 18).
BARTOCCINI (b.s. 8, v. 3, muri 3, errori 11).