A Trento con fiducia

Ultima gara del girone di andata per la Bartoccini Gioiellerie Perugia. Sabato 17 novembre, alle ore 20.30, le magliette nere affronteranno, al Sanbapolis di Trento, la Delta Informatica Trentino nell’anticipo dell’ottava giornata. Gara molto delicata perché le due formazioni sono separate da soli 3 punti e Perugia deve difendere il secondo posto dall’attacco di Marignano che, sulla carta, non dovrebbe avere grossi problemi in Sicilia contro Marsala. La Bartoccini, invece, potrebbe approfittare della sosta del Sassuolo per agganciarlo in testa alla classifica, anche perché il turno di riposo coinvolgerà le umbre nella nona ed ultima giornata del girone di andata. Un altro scontro d’alta classifica, dunque, tra due formazioni che hanno fin qui entusiasmato. “Ci siamo preparate bene e personalmente penso che faremo una buona gara – ha affermato il capitano Giulia Pietrelli – sappiamo che sarà una partita difficile in un ambiente ostico ma noi tutte siamo concentrate e andiamo a Trento per fare risultato”. Non sarà una gara facile: la Delta Informatica, su tre incontri in casa, l ha vinti tutti e tre (contro Marsala, Ravenna e Cutrofiano), ed arriva da una bruciante sconfitta contro il Barricalla Cus Torino (dopo quattro vittorie consecutive). Ma le ragazze di Fabio Bovari hanno ampiamente dimostrato di saper scendere in campo con la grinta necessaria per costringere all’angolo le avversarie. E, casomai fosse stata necessaria una conferma, la gara di sabato scorso contro il Sassuolo ha dimostrato che anche chi parte dalla panchina, una volta chiamata in causa, sa dare il giusto – e a volte fondamentale – contributo per la vittoria. Per quanto riguarda le formazioni, in casa Perugia Fabio Bovari dovrebbe confermare la diagonale Demichelis-Smirnova; al centro Casillo e ballotaggio tra Lapi e Kotlar. Anche la banda vede un ballotaggio tra la capitano Pietrelli e Catena (Mvp contro Sassuolo); confermata Pascucci ed il libero Bruno. Nicola Negro, coach del Trento, dovrebbe affidarsi a Moncada al palleggio, Baldi nel ruolo di opposto, McClendon e Fiesoli in posto 4, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero.