La Bartoccini vince il derby e conquista la salvezza

La Bartoccini Gioiellerie Perugia si aggiudica il derby contro la Zambelli Orvieto e conquista automaticamente la salvezza in serie A2. Dopo quasi due ore di partita la squadra di coach Fabio Bovari è riuscita a spuntarla ed avere la meglio per 3-2 contro le cugine rupestri. Il derby è una partita a sé ed al PalaEvangelisti, nel pomeriggio di Pasquetta, la Bartoccini e la Zambelli hanno saputo dare vita ad un vero e proprio spettacolo, davanti ad un folto pubblico. Perugia entra in campo con Repice, Mazzini, Pascucci, Zuleta, Tomic, Lotti e Giampietri come libero; Orvieto risponde con Ginanneschi, Mio Bertolo, Santini, Grigolo, Montani, Valpiani e Rocchi (libero). Il primo set comincia con le due squadre che si studiano e se la giocano punto a punto. Su di un errore di Orvieto si arriva al 17-16 e coach Solforati chiama il time out. Si ritorna il campo e le avversarie impattano ma una schiacciata di Repice riporta il gioco in mano delle padroni di casa. Un errore in attacco della Zambelli segna il 19-17 e subito dopo Zuleta sigla il +3 (20-17). Si prosegue con Perugia sempre in avanti – grazie ad una buona difesa ed ad un attacco impreciso delle orvietane – fino al 22-18. La Zambelli cerca di ricucire lo strappo ma Tomic segna per il 23-20. Ed è proprio la serba a schiacciare per il 24-21 mentre Lotti per il 25-22. Il secondo set comincia con le perugine in avanti trainate da Pascucci (3-0) ma le avversarie non ci stanno e riportano il punteggio in parità per poi passare in vantaggio per 3-5. Coach Fabio Bovari chiama il time out e di ritorno in campo Zuleta prima e Tomic poi tentano il riaggancio ma Orvieto segna un + 6 (5-11). Esce Pascucci ed entra Barbolini. Il set prosegue con le ospiti sempre avanti e solo una schiacciata vincente di Tomic interrompe il trend positivo delle avversarie per il 6-13. Esce Repice entra Kotlar e sul punteggio di 6-16 Perugia chiama di nuovo il time out. Di ritorno in campo poco cambia. Le rupestri continuano a macinare punti e le magliette nere sembrano non trovare la forza di reagire. Coach Bovari rimaneggia ancora ed esce Lotti ed entra Mancinelli. Tomic, Kotlar e Zuleta non mollano e riportano la Bartoccini sotto di 10 (10-20) ma non basta. Le orvietane chiudono il parziale per 13-25. Il terzo set comincia punto su punto e Pascucci segna anche un ace su battuta per il 3-2. Si prosegue in perfetta parità fino a quando Tomic, dopo un lunghissimo scambio, schiaccia per il 6-4. Perugia continua a restare avanti con i punti segnati da Lotti, Pascucci, Tomic e con il servizio vincente di Zuleta per il 14-11. Coach Solforati chiama il time out. Di ritorno in campo le rupestri provano a recuperare ma Repice riallunga (15-13). Orvieto non demorde, riaggancia al 15 pari e passa avanti. Sul 15-17 coach Bovari chiama il time out ma subito dopo Repice segna ancora, seguita da un muro vincente di Pascucci (19-20). Orvieto continua a macinare punti e sul 20-24 coach Bovari chiama il time out. Di ritorno in campo Tomic prima e Lotti poi cercano di riagganciare ma una schiacciata netta avversaria chiude il parziale sul 22-25. Si va al quarto set con Pascucci che realizza il primo punto e con Zuleta che prosegue la scia positiva fino al + 3 (4-1). Perugia continua a macinare gioco con Tomic e Zuleta, che non lascia niente al caso. Anche Pascucci contribuisce, così facendo si raggiunge il 7-1 e coach Solforati che chiama il time out. Orvieto cerca di recuperare ma una trascinante Zuleta continua a mettere palla a terra fino a + 5 (9-4). Subito dopo le dà una mano Repice che porta le magliette nere in doppia cifra (10-5). Orvieto, consapevole della posta in palio, si riporta sotto ma Tomic impedisce il pareggio e segna, seguita da Pascucci che porta il punteggio sul 12-9. La partita prosegue punto su punto con Perugia sempre avanti. Pascucci riporta il vantaggio a +3 (16-13) con un servizio vincente. Si prosegue con gli attacchi di Lotti e Tomic, che realizza anche un ace. Un cartellino rosso per la Zambelli fa ripartire il set sul 21-16. Subito dopo Repice segna il 22esimo punto, Pascucci il 23esimo e Tomic il 24esimo. Sul 24-18 coach Solforati chiama il time out. Si riparte con Mazzini al servizio ma la Zambelli non molla e si riporta sotto fino a 24-20 ma il muro vincente delle padrone di casa sigla il 2-2 e si va al tie-break. Perugia parte subito con il piede giusto con Repice che, dopo un lungo scambio, porta il risultato sul 2-0. Orvieto sbaglia e coach Solforati, sul 3-0, chiama subito il time out. La Zambelli prova ad accorciare ma, grazie ad una bella difesa di Giampietri, Pascucci segna il 4-2 e subito dopo Repice realizza un ace su battuta. Ed è ancora un’arrestabile Pascucci a segnare il 7-2 e coach Solforati chiama il time out ma non gli viene accordato. Orvieto non cede e si riporta sotto ma il cambio campo avviene con le perugine in vantaggio di 4 punti (8-4). Subito dopo Tomic ed il suo muro vincente segna il +5 (9-4). Stessa cosa anche per Zuleta che mantiene il vantaggio (10-5). Ed è ancora Pascucci a riallungare il vantaggio per il 12-6. Coach Solforati ci riprova e chiama il time out. Di ritorno in campo Orvieto sbaglia ancora ma poi si riporta sotto di -4 (13-9). Questa volta è coach Fabio Bovari a chiamare il time out. Di ritorno in campo la Zambelli sbaglia ancora e Mina Tomic va al servizio sul 14-9. Orvieto annulla il primo match ball (14-10) ma poi sbaglia la battuta e la Bartoccini si impone per 3-2. Con questo risultato Perugia conquista matematicamente la salvezza in serie A2 e lo fa tra le mura amiche del PalaEvangelisti.
I COMMENTI DI FINE GARA – Grande festa a fine match con il presidente Antonio Bartoccini che consegna ad Alice Giampietri il braccialetto d’argento Jack&Co come MVP della partita, premio Europa Servizi. “Abbiamo vissuto una stagione di grandi sofferenze, – commenta il numero uno della società – anche questa vittoria lo è stata ma provo una grandissima gioia: siamo salvi. Brave le ragazze, lo staff e tutto il team che ha messo grande impegno in questa stagione lunga e difficile. Finalmente abbiamo raggiunto l’obiettivo, conquistando la salvezza in casa e sono felicissimo”. “Perugia ce l’ha fatta”, esulta anche coach Fabio Bovari. “Ha dimostrato di aver voglia di vincere ed ora possiamo dire che anche il prossimo anno giocheremo in serie A2”. Le ragazze durante il match hanno avuto un leggero calo in campo… “La partita – risponde Bovari – aveva un’enorme posta in palio per noi. Vincerla ed in casa significava salvezza e l’abbiamo ottenuta. Il calo delle ragazze durante il match c’è stato, ma è stato anche un po’ fisiologico”. Anche il capitano Fiamma Mazzini è soddisfatta: “Siamo felicissime. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: la salvezza. Ora ci aspettano altre due partite che giocheremo sempre come se fossero due finali ma con un altro spirito”. La Bartoccini, infatti, giovedì prossimo giocherà a Marsala il match di recupero.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – ZAMBELLI ORVIETO = 3-2
(25-22, 13-25, 22-25, 25-20, 15-11)
PERUGIA: Tomic 24, Garcia Zuleta 16, Pascucci 16, Repice 10, Lotti 6, Mazzini, Giampietri (L1), Kotlar 1, Mancinelli, Barbolini. N.E. – Fiore, Puchaczewski, Cruciani, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
ORVIETO: Montani 19, Grigolo 17, Mio Bertolo 14, Ginanneschi 13, Santini 12, Valpiani 1, Rocchi (L1), Ciarrocchi, Muzi. N.E. – Aricò, Zonta, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
Arbitri: Enrico Autuori (SA) e Davide Morgillo (NA).
BARTOCCINI (b.s. 11, v. 7, muri 7, errori 16).
ZAMBELLI (b.s. 10, v. 4, muri 10, errori 17).