Una splendida Bartoccini piega la Battistelli S.G. Marignano

Splendida vittoria della Bartoccini Gioiellerie Perugia che supera al tie-break la Battistelli San Giovanni Marignano, squadra seconda in classifica nel campionato di serie A2 e che ha vinto nei giorni scorsi la Coppa Italia. Le magliette nere del presidente Antonio Bartoccini hanno giocato quasi due ore e mezza con grande intensità e cuore ed alla fine sono riuscite a riportare a casa due preziosi punti, come fecero anche nella partita di andata. Nel complesso la partita è stata molto combattuta e ben interpretata da ambo le parti. La Bartoccini scende in campo al PalaEvangelisti con Lotti, Repice, Mazzini, Pascucci, Garcia Zuleta, Tomic e Giampietri come libero; la Battistelli con Markovic, Caneva, Zanette, Saguatti, Casillo, Battistoni e Gibertini nel ruolo di libero. Perugia parte subito con il piede giusto portandosi a +3 (5-2) ma Marignano non cede e cerca sempre il riaggancio fino al 9-9. Il set procede punto su punto anche se la Bartoccini riesce di nuovo ad allungare fino a +4 (14-10) Le avversarie si rifanno sotto ed il set entra nel vivo con le due squadre che si trovano in parità (23-23). San Marignano conquista il primo set point ma Tomic ripareggia i conti (24-24) ma poi è la Battistelli a fare il suo il parziale per 24-26. Il secondo set comincia sempre con le due squadre che se la giocano punto su punto. Grandi azioni da ambo le parti che non cedono di un passo fino a quando la San Marignano si porta a +4 (12-16). Si prosegue con le avversarie leggermente in avanti fino all’ace in battuta del capitano Fiamma Mazzini che segna il 20-20. Subito dopo allunga Perugia con una bomba di Tomic che replica per il 23-20. La Battistelli riaggancia ma la Bartoccini la spunta dopo lunghe giocate sul 29-27. Anche il terzo set è la fotocopia di precedenti con le due squadre che si affrontano a viso aperto e punto su punto fino ad una schiacciata di Repice che porta il risultato a +2 (21-19) per le umbre, ma poco dopo si inverte sul 23-24. Coach Fabio Bovari chiama il time out e di ritorno in campo le perugine pareggiano i conti (24-24) e Zuleta segna il 25esimo punto. La Battistelli non cede e si torna in parità. Stessa cosa per la colombiana che riporta la Bartoccini avanti ma Zanette annulla il vantaggio. Subito dopo Zuleta fa il tris e segna il 27-26. Dopo la colombiana è la serba Tomic a mettere palla a terra e chiudere il set sul 28-26. Stessa musica anche nel quarto parziale. Le due squadre procedono di pari passo e a metà set San Marignano segna 5 punti consecutivi passando dal 12-10 al 12-15. A questo punto coach Fabio Bovari chiama il time out. Poco cambia di ritorno in campo con la Battistelli che allunga ancora. La Battistelli continua a restare avanti anche se le perugine non mollano mai ed infatti la riagganciano sul 19-20. Coach Saja chiama il time out ma la Bartoccini riporta il risultato in parità, con Zuleta che lo inverte sul 22-21. La Battistelli non molla, riconquista il vantaggio (22-24) e subito dopo il set (22-25). Si va al tie-break e le due squadre cambiano il campo con le perugine avanti di un punto (8-7). Si continua a giocare di pari passo e sul punteggio di 11-12 coach Bovari chiama il time out. Di ritorno in campo Repice pareggia i conti. La partita procede sempre con grande intensità fino ad arrivare al 15-15. Silvia Lotti segna per il match point ma coach Saja chiama il time out. Di ritorno in campo Caneva riporta la parità ma la Bartoccini chiude in suo favore per 18-16. A fine partita il presidente Antonio Bartoccini ha consegnato a Giulia Pascucci il braccialetto d’argento Jack&Co come MVP della partita, premio Europa Servizi. Soddisfazione in casa Bartoccini per il risultato ottenuto. “E’ stata una partita – commenta coach Fabio Bovari – giocata con cuore, cervello e con tantissima intensità. Abbiamo piegato un avversario che era veramente temibile, sotto tutti i punti di vista. Abbiamo imposto finalmente il nostro gioco ma soprattutto abbiamo riportato a casa un incontro che era da pronostici impossibile”. “Sono molto felice, afferma anche il presidente Antonio Bartoccini. “Abbiamo visto – prosegue – la squadra che avevamo in mente da inizio campionato, quando l’abbiamo costruita. Così la volevamo. Come l’abbiamo rivista giocare contro la Battistelli e come dovrebbe fare sempre”. La Bartoccini tornerà in campo domenica prossima a casa della capolista Mondovì, vper la partita valida per la nona giornata di ritorno del campionato nazionale di volley di serie A2 femminile. 
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO = 3-2
(24-26, 29-27, 28-26, 23-25, 18-16)
PERUGIA: Tomic 20, Pascucci 18, Garcia Zuleta 16, Lotti 15, Repice 15, Mazzini 5, Giampietri (L), Barbolini 2, Fiore 1. N.E. – Kotlar, Mancinelli, Puchaczewski, Cruciani, Santibacci. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Zanette 23, Saguatti 20, Casillo 16, Markovic 16, Caneva 9, Battistoni 1, Gibertini (L), Nasari 4, Gray, Giordano. N.E. – Bordignon, Sgarbossa. All. Stefano Saja ed Alessandro Zanchi.
Arbitri: Alberto Dell’Orso (PE) e Stefano Caretti (RM).
BARTOCCINI (b.s. 7, v. 6, muri 23, errori 24).
BATTISTELLI (b.s. 9, v. 4, muri 9, errori 21).