Zuleta: “Si poteva fare meglio”

Nuovo anno, nuova pagina. Domenica prossima la Bartoccini Gioiellerie Perugia sarà impegnata in casa del Club Italia, nella partita valida per la prima giornata del girone di ritorno del campionato nazionale di volley di serie A2 maschile. Le magliette nere del presidente Antonio Bartoccini dovranno mettercela tutta per riscattare la sconfitta incassata all’andata (era finita 1-3, ndr). Nel frattempo la preparazione continua e la colombiana Lorena Alexandra Garzia Zuleta fa il bilancio della prima parte della stagione. Come valuti il 14esimo posto dove staziona la Bartoccini alla fine del girone di andata? “Come giocatrice a me piace vincere”, risponde la centrale. “Proprio per questo che il girone di andata – prosegue – non si è chiuso nel modo giusto, come mi aspettavo. Abbiamo perso molte partite che erano alla nostra portata. Non dico che dovevamo vincerle tutte ma almeno potevamo conquistare qualche punto in più dei 13 che abbiamo attualmente”. Come ti aspetti il girone di ritorno? “Mi auguro che tutte siano consapevoli che dobbiamo fare meglio. Peggio di così non possiamo permettercelo. Mi auguro che ognuna di noi sia conscia che bisogna lavorare e molto”. Come vedi la squadra? “Sta crescendo. Cerchiamo di diventare più coese e unite. Lavoriamo sempre ma dobbiamo migliorare ancora su tutti i punti di vista”. Secondo te avete un punto debole in particolare? “No, ma dobbiamo dobbiamo migliorare in tutti i fronti. Dobbiamo farlo se vogliamo avere una mentalità vincente. Dentro di noi ci deve essere la consapevolezza che dobbiamo lavorare sempre. Non dobbiamo stancarci di farlo. Il girone di andata è finito così ma ora dobbiamo guardare avanti. Dobbiamo essere meticolose nel lavoro – conclude Zuleta – e crescere sempre migliorando sotto tutti i punti di vista, grinta compresa”. La Bartoccini giocherà domenica 7 gennaio (ore 17) sul campo del centro federale “Donato Pavesi” di Milano in casa del Club Italia Crai, 11esimo in classifica con 21 punti.