Una domenica da dimenticare

La Bartoccini gioiellerie Perugia parte con Mazzini palleggiatore, Fiore opposto, Barbolini e Lotti schiacciatori, Repice e Zuleta centrali, Giampietri libero. Risponde la Golem Olbia risponde con Spinello palleggiatore, Provaroni opposta, Soos e Uchiseto schiacciatrici, Barazza e Bartolini centrali, Barbagallo libero. Parte contratta la Bartoccini e Olbia ne approfitta subito riuscendo ad allungare sull’ 11 – 4 grazie alla scarsa incisività delle attaccanti perugine e alla maggiore decisione delle ragazze isolane. Il set scorre via sulla falsa riga dell’inizio, senza che Perugia riesca ad infierire minimamente sulla correlazione muro difesa della squadra sarda chiudendo il set sul 25 – 15. Nel secondo Bovari decide di cambiare qualcosa, per provare a scuotere la squadra inserendo Pascucci al posto di Barbolini e Kotlar al posto di Repice. I cambi non producono l’effetto sperato e la panchina di Perugia è costretta a chiamare un time-out sul 9 – 4 avversario. Ottima uscita delle grifoncelle dal time-out, che grazie al parziale prodotto da Lotti e Pascucci risalgono fino al 13 – 10. Dopo il break tuttavia si spegne di nuovo la luce in casa perugina che non riuscendo a mettere palla a terra cerca di forzare il gioco commettendo però tantissimi errori costringendo di nuovo la panchina a fermare il gioco sul 23 – 16. Nonostante le ragazze cerchino di reagire sono troppi i punti di distacco tra le due squadre e Olbia chiude anche il secondo set vincendo 25 – 20 portandosi sul 2- 0. Le Squadre tornano in campo con i stessi sestetti che avevano concluso il set precedente; Perugia sembra avere un altro piglio e costringe la panchina sarda a chiamare un time-out sul 7 – 5. Gli spettri dei primi due set e gli attacchi di Soos tornano ad annichilire le ragazze umbre costringendo Bovari a sostitutire una spenta Lotti con Barbolini. Il film non cambia, la Bartoccini gioiellerie continua a sbagliare Olbia ringrazia e la panchina chiama di nuovo tempo con le sarde avanti di due lunghezze. Nonostante la sosta Olbia chiude il set 25 – 21 con un muro di Bartolini su Fiore battendo così Perugia per 3 – 0. Prova altamente deludente per la compagine Perugina che ben aveva figurato nei due match precedenti di Ravenna e Soverato. Le ragazze del patron Bartoccini avranno ora una settimana per riordinare le idee e presentarsi pronte per la difficilissima trasferta che le attende in casa della capolista San Giovanni in Marignano domenica 12 Novembre alle ore 17:00.
Bartoccini Gioiellerie Perugia – Golem Olbia 0-3
(15-25, 20-25, 21-25)
Perugia: Puchaczewski, Mazzini 1, Mancinelli ne, Fiore 4, Lotti 7, Zuleta 5, Kotlar 3, Giampietri (L), Rimoldi, Barbolini 4, Repice, Pascucci 9, Santibacci ne.
Olbia: Simoncini ne, Iannone, Uchiseto 15, Spinello 1, Provaroni 5, Bartolini 14, Soos 10, Cecconello ne, Barbagallo (L), Caboni, Muresan ne, Barazza 6.
Bartoccini (b.s. 8, v. 1, muri 1, errori 16).
Golem (b.s. 11, v. 3, muri 11, errori 12).
Arbitri: Luca Cecconato e Fabio Toni