Emanuela Fiore: “dobbiamo cercare certezze”

“Le nostre avversarie sono state nel complesso più brave di noi, hanno letto bene il nostro gioco e trovato la soluzione, al contrario di noi”. Sono state queste, in sintesi, le parole utilizzare da Emanuela Fiore per descrivere la partita di domenica scorsa che ha visto la Bartoccini Gioiellerie Perugia perdere in casa per 3-0 contro Mondovì. La schiacciatrice mancina fa un’analisi a 360 gradi. “Secondo me – continua – ad un certo punto l’avversario ci ha messo, forse per la prima volta in questo campionato, in seria difficoltà perché ha trovato soluzioni alla nostra preparazione della partita. Di base penso che sia stata molto più bravo di noi nel controbattere il nostro muro-difesa che avevamo preparato in un certo modo e che all’inizio ha funzionato ma per poco. Certo è che, anche a causa di altri fattori, abbiamo avuto poca lucidità nel trovare una contro tattica, soluzioni diverse. Avevamo davanti una squadra che reputo tra le migliori del campionato. Sta crescendo e lo si vede dai risultati che fa. Sono convinta che sono è una di quelle da temere veramente. Gli faccio un applauso perché le nostre avversarie sono state brave a capire il nostro gioco mentre noi lo siamo state meno, non abbiamo saputo curare l’imprevisto. Sapevo che avrei avuto difficoltà a buttare a terra la palla perché mi conoscono molto bene, ho giocato con il loro capitano Biganzoli e questa cosa mi ha caricato tanto. Ho cercato sempre di trovare soluzioni anche se non c’è stata continuità da parte mia e mi dispiace”. Come vedi la partita di domenica prossima? “Montecchio – prosegue Fiore – ha una formazione molto giovane, composta da alcuni elementi interessanti. E’ una squadra che non va sottovalutata. Ultimamente le nostre avversarie stanno facendo bene e sicuramente saranno cariche di energia. Avranno di certo più entusiasmo di noi che stiamo cercando certezze e conferme. Sono contenta che in palestra ci alleniamo in maniera più coesa – sottolinea – ed anche i piccoli sprazzi di buon gioco che facciamo nelle partite in casa mi fanno capire che siamo nella strada giusta. Sono certa che la continuità e la perseveranza nel lavoro piano piano ci darà i risultati, bisogna solo aver pazienza. Per quanto riguarda il nostro avversario di domenica prossima non dobbiamo sottovalutarlo perché noi non siamo una squadra che può sottovalutare le partite, lo abbiamo dimostrato con Olbia, perché rischiamo di fare brutte figure e di non riportare a casa punti, anzi. Dobbiamo cercare certezze, continuità e tutto quello che viene di buono. Anche della partita contro Mondovì sì è visto che stiamo lavorando bene – conclude Emanuela Fiore – anche se ci ha penalizzato la lucidità ed il nostro avversario ne ha approfittato per non farci risalire”.