Daniele Panfili

Daniele Panfili: “Vorremmo toglierci anche qualche soddisfazione”

Anche Daniele Panfili farà parte della squadra della Bartoccini Gioiellerie Perugia, neo promossa nel campionato nazionale di volley di serie A2 femminile. Ricoprirà, come ha fatto nelle ultime 7 stagioni, il ruolo di secondo allenatore. È orgoglioso di fare parte di questa nuova avventura? “Assolutamente sì – esordisce Panfili – essere un perugino che riesce a lavorare con una squadra di Perugia in serie A per me è un onore. Ringrazio la società che mi ha dato questa opportunità. Io ho lavorato in serie A per 12 anni con il settore maschile, prima con Rpa Luigi Bacchi poi con il San Giustino, ricoprendo il ruolo di scoutman, ritornare a questi livelli mi dà una grande soddisfazione. Io mi sono appassionato alla pallavolo fin da piccolo, andando a vedere le partite della Sirio. Da li sono riuscito a far diventare questa mia passione in lavoro. Riportare una squadra di pallavolo femminile in serie A, nella tua città, è una cosa che ti appaga tanto. È veramente un grosso piacere”. Quando è cominciata la sua avventura con Wealth Planet Perugia Volley? “In concomitanza a questo mio incarico in serie A maschile. Con coach Fabio Bovari siamo amici da tanti anni. Credo che questo ci contraddistingua da molte altre realtà. Noi, oltre che essere un gruppo di lavoro professionale, siamo amici. Questo ci fa dare quel qualcosa in più che ci permette di lavorare in serenità e bene. Anche i risultati ottenuti in serie B1 lo dimostrano. Negli ultimi 5 anni abbiamo fatto 3 volte i playoff per salire in serie A, nonostante ci fossero squadre molto più accreditate di noi, dimostra che il lavoro fatto è stato di qualità”. Qual è l’obiettivo che si porrà la Bartoccini Gioiellerie Perugia in questa stagione? “Questo è il nostro primo anno in A2, ci servirà per mettere le basi. Abbiamo costruito una squadra che, secondo noi, lotterà su ogni palla. Abbiamo cercato gente che abbia delle caratteristiche da combattenti. Spero che faccia appassionare tanta gente a questa nuova realtà. Secondo me questa squadra darà delle belle soddisfazioni. Essendo il primo anno l’obiettivo principale è quello di restare in categoria, poi se viene qualche cosa di più nulla ci vieta di sognare. Per prima cosa dobbiamo ottenere i punti che ci serviranno per rimanerci – conclude Daniele Panfili – poi ci toglieremo qualche soddisfazione”.