Jessica

A Firenze con l’intenzione di proseguire la marcia

Dopo due gare casalinghe torna in trasferta il clan targato Tuum Perugia, reduce da un successo roboante contro Ravenna, ex capolista scalzata dalla vetta per mezzo di una prestazione superba. Il collettivo delle magliette nere si trasferisce sabato 4 febbraio in terra toscana per proseguire la marcia in campionato e cercare quei miglioramenti che riguardano sia il gioco che la posizione di classifica. La quinta posizione in serie B1 femminile non è infatti sufficiente a garantire l’ingresso nella griglia play-off ma lo stimolo a crescere deriva anche dal fatto che la prima piazza è distante solo quattro lunghezze. Avversaria di turno è la San Michele Firenze, squadra proveniente da cinque sconfitte consecutive e che nel nuovo anno non è riuscita ancora a ritrovare il sorriso, ma tra le proprie mura hanno sempre venduto cara la pelle. Le padrone di casa, una delle formazioni storiche della categoria, necessitano di punti per evitare la retrocessione, solo tre le vittorie conseguite sino ad oggi, un ruolino di marcia che le relega attualmente al penultimo posto. Le toscane dirette dall’allenatore Alessandro Della Balda hanno attraversato un momento difficile ma la quota salvezza è alla loro portata e dunque non c’è da fidarsi ad affrontarle nella loro tana. Nelle fila fiorentine attenzioni rivolte alla schiacciatrice Alessandra Colzi che negli ultimi tempi sta dimostrando di essere molto incisiva, ma un occhio di particolare attenzione sarà dato alla centrale Chiara Sacconi perno inamovibile sottorete. Nel collettivo ospite la settimana è trascorsa serena, presupposto indispensabile per continuare l’avventura nelle zone nobili della classifica, ma di certo il tecnico Fabio Bovari è ben deciso a tenere alta la guardia. I motivi per essere ottimisti ci sono in casa delle umbre e sono riferiti alla possibilità di usufruire di alternative valide come la palleggiatrice Giada Gorini ed il martello Jessica Puchaczewski che si possono essere utilizzate senza che il rendimento ne risenta. È sicuramente il confronto più classico del girone questo e vanta ben nove scontri diretti registrati nelle ultime quattro stagioni, San Michele è ancora in vantaggio nel bilancio delle vittorie ma le perugine hanno vinto nettamente all’andata e possono pareggiare i conti. Possibile starting-six Firenze: Bridi ad alzare in diagonale con Cheli, Brandini e Sacconi al centro della rete, Colzi e Ristori schiacciatrici ricevitrici, libero Venturi. Probabile sestetto Perugia: Stincone in regia, Minati opposta, Cruciani e Martinuzzo centrali, Catena e Porzio di banda, libero Chiavatti. Arbitri dell’incontro saranno Federico Scarpulla e Davide Miceli.