Linda Martinuzzo

Con la Tuum anche Linda Martinuzzo

La vigilia della tredicesima giornata di campionato in serie B1 femminile consegna alla Tuum la novità che tanto stava cercando sul mercato, una pedina per integrare la rosa penalizzata da due gravi infortuni. Era da tempo che la dirigenza stava cercando il profilo ideale da inserire nella squadra delle magliette nere ma solo nelle ultime ore la situazione burocratica si è sbloccata ed ora la notizia può essere resa ufficiale. Proveniente dalle pugliesi di Cutrufiano, con le quali ha giocato sino allo scorso fine settimana, arriva a rinforzare il collettivo umbro è la centrale Linda Martinuzzo che si presenta così: «Ho deciso di cambiare squadra perché non c’è stata intesa sul lavoro in palestra in questa stagione, ho trovato tante belle persone ma con idee diverse dalle mie. Non conosco la società sportiva di Perugia personalmente ma ho avuto una bellissima impressione nei contatti intercorsi». Nata il 10 ottobre 1992 a Pordenone (ma veneta a tutti gli effetti poiché risiede in provincia di Treviso) e con un’altezza di 185 cm. il volto nuovo del club effettuerà il suo primo allenamento con le nuove compagne giovedì 19 gennaio. «Sono curiosa di conoscere tutti, per me questa è un’esperienza nuova anche perché non avevo mai giocato prima di quest’anno nella terza categoria nazionale, pertanto non posso dire nulla su di un girone di cui so poco e nulla, ma sono pronta a scoprirlo. Mi auguro di entrare a far parte di un gruppo che lavora bene e soprattutto che si diverte, vorrei trovare una tranquillità che mi permetta di esprimermi al massimo delle mie possibilità». Dotata di un curriculum di sicuro interesse, sarà dunque una risorsa preziosa per la compagine perugina in vista di un campionato che consente ancora di lottare per le posizioni importanti che danno diritto a partecipare agli spareggi promozione. Martinuzzo ha mosso i primi passi nella pallavolo a Gaiarine, da dove ha cominciato la sua folgorante carriera, dal 2006 al 2010 è passata al Belluno (B2) entrando nell’orbita del Conegliano Veneto che nel 2011 l’ha fatta esordire nella massima categoria, nel 2012 a a Crovegli Cadelbosco (A2), nel 2013 a Soverato (A2), nel 2014 a Caserta (A2), nel 2015 a Firenze (A1).