Filottrano Perugia

La Tuum impegna per quattro set la quotata Filottrano

Il primo sabato di competizione della nuova stagione non assegna punti ma registra subito un grande agonismo in campo con la formazione di serie B1 femminile targata Tuum Perugia che si è messa alla prova. Oltre due ore è durata la verifica del lavoro svolto sino ad ora nell’amichevole contro la formazione di categoria superiore della Lardini Filottrano (A2), affrontata a viso aperto e contrastata ad armi pari. Il risultato finale dei quattro set disputati denota l’estremo equilibrio che si è prodotto tra le antagoniste, alla ricerca ancora di una precisa identità e di riferimenti affidabili in vista dell’inizio dei rispettivi campionati. Un discorso sicuramente valido per le umbre che hanno ruotato continuamente formazione mentre le marchigiane, con qualche atleta costretta al riposo forzato, hanno insistito sul solito sestetto avvicendando unicamente la guida in cabina di regia. Una partita cominciata con la ex di turno Stincone a dettare i giusti ritmi nel parziale d’apertura che è stato dominato sino al 13-19 e poi sfilato di mano dalle padrone di casa; andamento inverso nella frazione successiva con le locali a condurre 15-9 e poi rimontate, ma senza riuscire ad impattare il punteggio. Il carattere delle ospiti si è visto nel terzo e nel quarto periodo, sotto prima 18-13 e poi 17-13 le perugine non hanno mai mollato e sono state in grado di affermarsi in entrambi i casi ai vantaggi, chiudendo il match in parità. Tante le indicazioni raccolte dallo staff tecnico per un buon test, soprattutto per l’atteggiamento mentale che in un punto a punto prolungato evidenzia le caratteristiche di personalità di un gruppo. Tra le note individuali, benché del tutto relative rispetto al periodo, è spiccato il rendimento in ricezione della libero Giorgia Chiavatti che ha chiuso con un 74% di positività e quello in attacco della schiacciatrice Michela Catena che ha avuto un 47% di efficienza. Un ottimo test in definitiva quello dell’esordio assoluto del nuovo anno sportivo, quando manca circa un mese al fischio d’inizio del torneo c’è sicuramente da lavorare sotto l’aspetto dell’intesa ma la fiducia regna sovrana per le gemme della Tuum che proseguono a testa bassa a lucidare le loro pietre preziose.
LARDINI FILOTTRANO – TUUM PERUGIA = 2-2
(33-31, 25-22, 27-29, 27-29)
FILOTTRANO: Vanzurova 30, Cogliandro 20, Mazzaro 14, Rita 9, Cappelli 7, Bosio 2, Feliziani (L), Galazzo 1, Marangon. N.E. – Tosi, Negrini. All. Massimo Bellano ed Andrea Quintini.
PERUGIA: Catena 22, Mearini 13, Minati 11, Cruciani 3, Porzio 2, Stincone 2, Chiavatti (L1), Tiberi 6, Fastellini 7, Puchaczewski 1, Di Romano. N.E. – Gaggiotti, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Cerigioni e Fabbretti.
LARDINI (b.s. 19, v. 5, muri 12, errori 25).
TUUM (b.s. 11, v. 7, muri 9, errori 18).