TUUM Perugia Volley

La Tuum scivola nella tana del San Lazzaro

La Tuum Perugia cade al termine di quattro set e quasi due ore di gioco vibrante che ha messo di fronte una delle migliori formazioni del girone viste sino ad oggi. Vittoria significativa quella colta dalla Coveme San Lazzaro, che con questi tre punti si rilancia compiendo un balzo in avanti in classifica ed accorciando le distanze dalla zona play-off della serie B1 femminile. Le magliette nere vengono così agganciate al sesto posto, risultato che impedisce di creare una spaccatura netta tra le pretendenti al vertice, agognata alla vigilia, e complica profondamente i loro piani. In partenza la fase di studio dura poco, le padrone di casa rompono gli indugi e si portano al comando già al primo tempo tecnico, conservando il break ed approfittando di ogni regalo (14-11). Eccezion fatta per Mearini (quattro su quattro), le perugine non incidono in attacco (un misero 24%) e nella seconda parte Spada scava il solco ed aumenta la cadenza (23-18). Inutili i tentativi di rimonta. Al ritorno in campo la rabbia delle ospiti trova sfogo nei primi tre punti consecutivi, il gap però non regge e le felsinee rimettono in asse (7-7). Il duello è corpo a corpo con Miola e Spada che rispondono a Mearini (sei palle a terra), unica vera spalla calda delle perugine, la centrale basta per mantenere l’incertezza sino al 17-17. Le sanlazzaresi trovano però il break e rincarano la dose. Nella terza frazione ancora locali avanti 11-7, qui le umbre piazzano la striscia determinante e con sei punti consecutivi rovesciano (11-13). La gara si fa interessante, il muro umbro è compatto (ne prende sei) ma sul turno al servizio della Coveme è tutto da rifare (21-21). È la condotta senza sbavature a consentire di ridurre le distanze. Il quarto periodo vede le perugine tenere il pallino in mano sino al primo time-out tecnico (6-8). Successivamente sono le locali a mettere il naso avanti sfruttando la verve di Bussoli (16-14). I troppi errori causano la scollatura e sul 23-17 la situazione è ormai compromessa. Vince San Lazzaro. Ed ora tutta la concentrazione sul derby di sabato prossimo con San Giustino che sarà ospite al Pala-Evangelisti nella penultima gara del girone di andata, solo un risultato positivo consentirebbe alla Tuum di rientrare in corsa per le posizioni che contano.
COVEME SAN LAZZARO – TUUM PERUGIA = 3-1
(25-20, 25-22, 23-25, 25-20)
SAN LAZZARO: Spada 20, Pinali 15, Bussoli 12, Lombardi 8, Miola 8, Forni 5, Galetti (L1), Casini, Ventura. N.E. – Focaccia, Migliori, Ciccimarra (L2). All. Claudio Casadio e Francesco Guarnieri.
PERUGIA: Mearini 22, Catena 12, Cruciani 11, Barbolini 4, Baruffi 3, Puchaczewski 1, Chiavatti (L1), Mancuso 5. N.E. – Ragnacci, Pani, Cicogna, Di Romano, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Mirko Donati e Luca Russo.
COVEME (b.s. 10, v. 9, muri 5, errori 19).
TUUM (b.s. 9, v. 1, muri 14, errori 22).