Martina Baruffi

Passato l’esame amichevole contro Orvieto

Il meglio della pallavolo umbra di serie B1 femminile è sceso in campo per un test-match appetitoso giovedì sera al Pala-Evangelisti, gustoso antipasto di ciò che sarà in campionato tra qualche mese. La squadra di casa della Tuum Perugia ha avuto la meglio dopo due ore di battaglia intensa superando la ‘nemica cugina’ targata Zambelli Orvieto ma l’equilibrio è stato dominante. Tre a due il risultato di una gara che ha fornito senza dubbio suggerimenti interessanti ai rispettivi staff tecnici e che ha evidenziato già le notevoli potenzialità dei due schieramenti. Le fasi iniziali sono subito accese, l’atteggiamento é quello tipico del derby (7-6). Le padrone di casa allungano facendo perno sulla battuta che trova cinque ace, ma poi gli errori riportano equilibrio (20-20). A risultare decisiva é Catena che con sette palle a terra chiude il parziale. Alla ripresa le ospiti giocano con meno sbavature e risultano più concrete a muro con Tiberi (8-13). Le distanze si riducono grazie agli spunti in attacco di Cruciani (15-17). La girandola di sostituzioni altera gli equilibri e provoca l’aggancio sul 24-24, pur commettendo quindici errori ai vantaggi le perugine sono più lucide e raddoppiano. La terza frazione parte in favore delle magliette nere che sfruttano la verve di Barbolini, l’inerzia però cambia radicalmente con il cambio di passo di Rossini (12-16). La difesa orvietana impedisce le incursioni altrui con Rocchi attenta e capace di trasformare in occasioni i suoi interventi e così la Zambelli accorcia. Il quarto periodo evidenzia un calo di brillantezza fisica e le azioni durano di meno (7-8). Per fare punto occorre pazienza e non sbagliare (12-13). Ubertini si mette in evidenza con attacchi ficcanti che sbloccano la situazione e rimandano il verdetto. Al tie-break si avanza a braccetto sino all’8-7, qui Baruffi gestisce bene le energie e Perugia va a vincere. Tutto sommato un incontro interessante per due delle attese protagoniste della terza categoria nazionale che hanno ancora a disposizione tre settimane per ultimare il rodaggio prima del debutto. A fine match è soddisfatta la regista Martina Baruffi: «Siamo ancora in fase di preparazione ed abbiamo caricato molto col lavoro fisico ma siamo un bel gruppo e abbiamo voglia di fare bene. La squadra ha tanta qualità, siamo molto giovani e siamo molto predisposte a lavorare sodo in palestra, inoltre abbiamo un’altezza media elevata e possiamo far valere i nostri centimetri. Il girone che affronteremo in campionato è tutto da scoprire, sicuramente ci sono tante squadre forti e sarà un torneo tosto, ma come recita il detto, quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare».
TUUM PERUGIA – ZAMBELLI ORVIETO = 3-2
(25-21, 29-27, 16-25, 21-25, 15-10)
PERUGIA: Catena 20, Puchaczewski 14, Cruciani 12, Ragnacci 6, Mancuso 4, Baruffi 4, Chiavatti (L1), Barbolini 13, Cicogna 1, Pani, Di Romano. N.E. – Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
ORVIETO: Rossini 15, Ubertini 10, Kotlar 9, Tiberi 8, Sabbatini 7, Pesce 1, Rocchi (L1), Fastellini 7, Hromis 5, Volpi 3, Iacobbi 2, Serafini. All. Gian Luca Ricci e Marco Gobbini.
Arbitri: Deborah Proietti – Azzurra Bordoni – Robert Hartlaub.
TUUM (b.s. 11, v. 11, muri 10, errori 28).
ZAMBELLI (b.s. 8, v. 2, muri 12, errori 30).