Gecom Security Perugia

La Gecom regola Capannori

Con un convincente tre a zero la Gecom Security Perugia apre il 2015 alla grande ed incamera tre punti utili al consolidamento della classifica di serie B1 femminile restando saldamente ancorata alla zona play-off.
La Dì Lucca Nottolini Capannori non può nulla al cospetto delle magliette nere trascinate dalla coppia d’attacco composta da Cruciani e Puchaczewski, bocche da fuoco che hanno aperto crateri nella retroguardia nemica.
Ma una bella ipoteca sulla nona affermazione della stagione la messa il muro (diciassette i punti complessivi nel fondamentale), con Mearini (sei) e Sghedoni (cinque) straordinarie ed eccezionalmente efficaci.
In generale nella partita che ha registrato percentuali d’attacco non proprio encomiabili (28%), le perugine hanno avuto il grande merito di sbagliare molto poco e così hanno tenuto sempre in mano il pallino.
L’inizio della gara è però di marca ospite, grazie agli affondi di Renieri prima e Magnelli poi le toscane guadagnano quattro lunghezze (15-19). La reazione si concretizza a muro (ne vanno a segno nove in apertura), l’efficacia di Mearini è neutralizzata e le toscane che guidano sino al 21-23, momento nel quale sale in cattedra Cruciani che con tre punti consecutivi mette la freccia e sigla il vantaggio.
Dopo l’inversione dei campi le padrone di casa escono meglio dai blocchi e contengono l’irruenta Dovichi (7-6). L’accelerazione è operata da Cruciani (altri sette palloni a terra) che rompe gli equilibri e spinge sul 16-11. Le umbre diventano imprendibili ed una fast di Mearini rincara la dose.
Terza frazione con le locali che girano il dito nella piaga con la battuta e si portano rapidamente sul massimo vantaggio (12-3). Le capannoresi hanno un guizzo d’orgoglio con Maltagliati e Rondini che trovano un break di sei a zero che riapre i giochi (12-9). Qui è una lucida Sghedoni ad effettuare le scelte giuste permettendo di scavare un nuovo solco. Sul 22-15 fa il suo esordio il nuovo acquisto Eva Spacci, poi c’è da attendere solo il fischio finale che arriva sul muro di Mearini a chiusura della contesa.
Ottima prova corale della Gecom Security che si conferma tra le protagoniste del campionato e che consente di avere il morale alto per difendere il secondo posto della classifica e preparare al meglio i prossimi incontri.
GECOM SECURITY PERUGIA – DÌ LUCCA NOTTOLINI CAPANNORI = 3-0
(27-25, 25-21, 25-20)
PERUGIA: Cruciani 14, Puchaczewski 13, Mearini 12, Barbolini 7, Sghedoni 5, Mancuso 2, Chiavatti (L), Spacci. N.E. – Ciacca, Di Mitri, Lucaccioni. All. Fabio Bovari e Daniele panfili.
CAPANNORI: Magnelli 14, De Cicco 8, Dovichi 6, Renieri 6, Puccini 6, Sostegni, Venturi (L1), Rondini 7, Maltagliati 3, Sartelli, Marsili. N.E. – Mutti, Miccoli (L2). All. Alessandro Becheroni e Stefano Capponi.
Arbitri: Antonella Verrascina e Christian Battisti.
GECOM (b.s. 5, v. 2, muri 17, errori 12).
DÌ LUCCA (b.s. 4, v. 4, muri 5, errori 20).