Gecom Security Perugia - Todi Volley

La Gecom reagisce e supera Todi

Gara dalle mille emozioni per la Gecom Security Perugia che chiude la prima parte del campionato di serie B1 femminile con un nuovo successo nel posticipo domenicale al Pala-Evangelisti.
Tifoseria entusiasta per il successo colto ai danni della Todi Volley, non tanto per la difficoltà del turno, visto che le ospiti sono attardate in classifica, ma sicuramente per la modalità in cui è maturato il risultato.
Le ragazze del presidente Massimo Patiti sono scese in campo per cercare conferme ma hanno incontrato una serata storta ed hanno dovuto dare fondo a tutte le loro risorse per infilare l’undicesima affermazione stagionale che conferma loro al secondo posto.
Un impegno che le magliette nere hanno affrontato ed approcciato con la massima concentrazione possibile, senza mai arrendersi e con la qualità di un gruppo che sa aiutarsi sempre nei momenti di difficoltà.
In un Pala-Evangelisti che registra una buona affluenza di publico c’è una certa riluttanza a forzare il gioco e ne traggono beneficio le difese che salvano molti palloni, con azioni prolungate (7-7). Dopo il time-out tecnico le ospiti riescono a scavare un solco con il muro che ferma in quattro occasioni gli affondi avversari e con Grazietti (sei punti personali in apertura) che mette a terra diversi palloni (12-17). Barbolini non demorde ma Sabbatini sale in cattedra ed il gap non viene recuperato.
Alla ripresa c’è Ciacca in campo dall’inizio, le perugine provano lo strappo ma è sempre il muro ad impedire che le trame si allentino ulteriormente (7-7). A spostare l’ago della bilancia è ancora il muro delle tuderti che prende le misure ad un attacco avversario che fatica con una costruzione non proprio precisa (14-19). Grazietti e Sabbatini (otto colpi vincenti a testa) trascinano Todi sino al turno di battuta di Ciacca, anche due ace, che riesce nell’intento di riportare in scia (18-20). L’ingresso di Cruciani ad alzare il muro si rivela utile anche in regia e Barbolini aggancia sul 22-22. Fatica sprecata perché nel finale le perugine commettono qualche ingenuità che pagano a caro prezzo.
Nel terzo parziale è l’ispirazione di Barbolini a far andare avanti le locali ma il 9-5 iniziale non tiene e la saggia gestione di Gatto riporta in asse il punteggio sfruttando Devetg (13-13). La ricezione della Gecom comincia a fare acqua e Todi ne approfitta per scavare il solco (15-19). La difesa di Chiavatti salva palloni e infonde coraggio operando un rovesciamento a firma Ciacca (23-19). Puchaczewski colpisce e l’errore della neontrata Spicocchi riduce le distanze.
Il quarto periodo registra una entrata aggressiva della Gecom che va in fuga con Cruciani (7-0). Le tuderti sono in bambola e subiscono il momento negativo, l’unica a proporre una valida resistenza è la libero Mastrilli che però non può fare punti (15-6). Coach Ricci opera una girandola di sostituzioni ma senza invertire il trend. Sentenza rimandata.
Il tie-break è marchiato a fuoco da Perugia che si porta subito 8-0. Gatto prova a scuotere le ospiti con soluzioni di prima intenzione pur di interrompere la serie (10-4). C’è da attendere poco perché Valentina Barbolini (miglior giocatrice del match) chiuda a terra la diagonale che fa scorrere i titoli di coda.
Il campionato resta aperto con una corsa alla zona play-off che vede le ‘guardiane’ occupare stabilmente una delle tre piazze utili ma continua a tenere aperte anche le speranze delle inseguitrici, la sosta del prossimo fine settimana contribuirà a recuperare le energie e permetterà di preparare al meglio lo scontro cruciale, quello del 7 febbraio contro Bologna.
GECOM SECURITY PERUGIA – TODI VOLLEY = 3-2
(18-25, 23-25, 25-20, 25-11, 15-9)
PERUGIA: Barbolini 26, Puchaczewski 16, Cruciani 9, Mancuso 7, Mearini 7, Sghedoni 1, Chiavatti (L), Ciacca 10. N.E. – Spacci, Di Mitri, Lucaccioni, Matacchioni. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
TODI: Sabbatini 20, Grazietti 19, Devetag 11, Antignano 8, Testasecca 6, Gatto 2, Mastrilli (L), Tomatelli 1, Brizi 1, Spicocchi, Ribelli. N.E. – Cerquetelli. All. Gian Luca Ricci ed Alessandro Papini.
Arbitri: Lorenzo Mattei e Fabio Toni.
GECOM (b.s. 10, v. 7, muri 6, errori 13).
TODI (b.s. 13, v. 3, muri 19, errori 17).