Meniconi Beatrice (attacco)

La Gecom Security Perugia domina sul colle di Trevi

TREVI (PG) – Torna col sorriso dalla ‘gita’ fuori porta la Gecom Security Perugia che ottiene la sua terza vittoria consecutiva e resta a punteggio pieno in cima alla classifica della serie B1 femminile.
Le ragazze in maglia nera giocano una buona pallavolo nel primo derby umbro della stagione ed espugnano il rettangolo della Lucky Wind Trevi con grande autorità confermandosi imbattute.
Non un successo qualunque, si tratta infatti della rottura di un incantesimo per le perugine che raccolgono così la prima affermazione esterna di questo confronto diretto che aveva sempre premiato nei sei precedenti la squadra di casa.
Confermati gli assetti da combattimento della vigilia, le rivali scendono in campo col coltello tra i denti, il duello è aspro e le ospiti in trincea attuano una strepitosa difesa del proprio territorio con Chiavatti, mentre in fase offensiva producono danni con le terribili incursioni di Mancuso.
L’equilibrio si evidenzia solo in ricezione ma per il resto la differenza della potenza di fuoco a disposizione delle milizie dirette dal generale Bovari è evidente, e in breve la sua truppa occupa il territorio nemico.
La dichiarazione di guerra la presenta Puchaczewski che lancia granate ed apre crateri nel quadrato avversario spingendo lo schieramento sul 7-14. Capezzali cerca di rispondere ma Mearini colpisce duro ed in breve arriva il vantaggio.
Alla ripresa delle ostilità è la ex Barbolini a farsi vedere sparando una mitragliata che raccoglie quattro punti personali (1-5), Mancuso invece usa il bazooka e scardina la retroguardia trevana con sette colpi letali quasi consecutivi (5-16). L’orgoglio di Meniconi non basta per evitare il raddoppio.
La piccola tregua di tre minuti non consente alle padrone di casa di riorganizzarsi, la Gecom è assoluta padrona del terreno e incide senza pietà (1-17). Piccari in seconda linea non si arrende e Monaci prova a tenere alta la bandiera sino a che le speranze crollano. Scende in campo anche Ciacca, altra ex, mietendo subito una vittima e costringendo Trevi a firmare la resa.
LUCKY WIND TREVI – GECOM SECURITY PERUGIA = 0-3
(16-25, 17-25, 10-25)
TREVI: Meniconi 7, Capezzali 7, Volaj 5, Ragnacci 2, Pistocchi 2, Pietrolati, Piccari (L1), Monaci 2, Nencioni 1, Garganese 1. N.E. – Sechi, Della Giovampaola, Ciancio (L2). All. Gian Paolo Sperandio.
PERUGIA: Mancuso 17, Barbolini 11, Mearini 9, Puchaczewski 8, Cruciani 7, Sghedoni 2, Chiavatti (L), Ciacca 1, Di Mitri, Lucaccioni. All. Fabio Bovari.
Arbitri: Antonella Verrascina e Laura De Vittoris.
LUCKY WIND (b.s. 2, v. 1, muri 4, errori 19).
GECOM SECURITY (b.s. 6, v. 7, muri 11, errori 11).