Bastia-Gecom PG - Campionato Nazionale Femminile Serie B1-Girone C 2013/14

Bastia ferma Perugia

Nel derby umbro di serie B1 Bastia ferma Perugia dopo cinque avvincenti set ed oltre due ore di autentica battaglia che ha scaldato il folto pubblico presente al palazzetto di viale Giontella. La sconfitta non pregiudica le ambizioni della squadra di coach Bovari, che restano seconde ad una lunghezza dalla vetta, ma contribuisce ad accorciare ulteriormente la classifica delle pretendenti alla vittoria finale. Quando si affrontano due squadre di pari livello, la perfetta conoscenza da ambo le parti dell’ avversario, fa si che siano i particolari a fare la differenza. È emerso un incontro dall’ alto tasso tecnico con giocate a tratti altamente spettacolari concluse positivamente da entrambe le parti per la gioia del pubblico presente. Nel primo set la partenza al rallentatore fa si che Bastia acquisti subito un distacco tale da risultare alla fine incolmabile, anche se piano piano, consapevoli dei propri mezzi, Perugia riesce a rosicchiare qualche punto con il fondamentale del muro arrivando fino al 23-21 per la squadra di casa ma fermandosi sul più bello e cedere il set. Alla fine sono risultati decisivi gli errori, ben otto, a fare la differenza. Alla ripresa è ancora Bastia a guidare, Tosti è l’unica a reagire e ad andare a segno, da sola tiene a galla le magliette nere (11-10). Stavolta gli errori favoriscono le perugine che sfruttano l’opportunità e passano al comando (15-16). Si avanza a braccetto sino al 24-24, momento in cui la Gecom Security infila la doppietta e pareggia il conto set. La sintesi finale è eloquente, otto palle a terra di Tosti e dieci errori di Bastia Umbra fanno pendere l’ago della bilancia dalla parte ospite. Avvio equilibrato nel terzo parziale, la Edil Rossi si esalta in difesa con Gagliardi ed in attacco con Ceppitelli, dalla parte opposta è la solita Tosti ad incidere (10-10). Valentini sale al servizio e scava il solco che porta cinque punti consecutivi in dote, Ubertini la imita e ricuce lo strappo (16-17). Improvvisamente cambia l’inerzia, la fluidità di gioco di Perugia è superiore con un cambio palla sicuro e una Corinna Cruciani infermabile, suo il punto che rovescia la situazione. Il quarto frangente di gioco vede le biancoazzurre locali uscire meglio dai blocchi ma il +3 non regge per molto e tutto torna in asse (7-7). A sbloccare è una Puchaczewski sugli scudi che propizia il 12-15, ma al secondo time-out tecnico è parità grazie a Ceppitelli (16-16). Spalla a spalla avvincente con Gatto che trova prima il muro e poi l’ace capace di spedire sul 21-18. È il break che taglia le gambe alle perugine e che rimanda la sentenza, non senza un brivido nel finale. Al quinto set la battaglia di nervi premia chi li ha più saldi, Perugia non concede nulla e va al cambio di campo sul 4-8. Bastia Umbra non si scompone e rimonta con Ubertini e Ceppitelli che mettono la freccia al termine di un azione infinita ed emozionante (10-9). È il segnale che inverte la tendenza, le ragazze di Ricci volano a conquistare il successo nel tripudio di applausi tributato dagli spettatori a tutte le dodici atlete in campo.
EDIL ROSSI BASTIA – GECOM SECURITY PERUGIA = 3-2
(25-21, 24-26, 18-25, 25-23, 15-11)
BASTIA UMBRA: Da Col 18, Ceppitelli 18, Mezzasoma 17, Ubertini 16, Gatto 5, Tiberi 4, Gagliardi (L), Giusti, Pani, Crisanti. N.E. – Alessandretti, Paffarini. All. Gian Luca Ricci ed Alessandro Papini.
PERUGIA: Tosti 24, Cruciani Co. 14, Cruciani Cr. 13, Valentini 13, Puchaczewski 13, Cecato 3, Rocchi (L1), Chiavatti (L2). N.E. – Mearini, Di Mitri, Montachiarini, Pistocchi. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Sandro Paolieri e Simone Fontini.
EDIL ROSSI (b.s. 10, v. 5, muri 9, errori 16).
GECOM SECURITY (b.s. 8, v. 9, muri 11, errori 21).