Gecom-Security-Perugia

La Gecom si riscatta con Rieti

Nell’ anticipo del giovedì valevole per la sesta giornata del girone di andata è la Gecom Security Perugia a festeggiare contro la rivale Fortitudo Città di Rieti che in trasferta non riesce a trovare concretezza. Torna a correre la compagine del presidente Massimo Patiti che ritrova momentaneamente la seconda piazza della classifica in attesa delle partite del fine settimana. A livello individuale, come sempre molto preziosa l’ opera del martello Jessica Puchaczewski (best scorer) che ha contribuito con la sua efficacia a trascinare le compagne. Dopo il minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’ alluvione in Sardegna, sono le ospiti a rompere gli indugi assestando i primi quattro punti consecutivi in un batter di ciglia complice una Gecom fallosa. Le magliette nere appaiono intorpidite e sbagliano tutto peggiorando la loro situazione (2-7). È la ricezione a fare acqua e complicare il lavoro delle padrone di casa che mancano di fluidità e riescono a non perdere ulteriore contatto solo per merito di qualche spunto a muro (6-11). L’inerzia cambia sul turno di battuta di Corinna Cruciani che propizia la serie di otto punti filati per il prepotente sorpasso (17-13). Rieti getta nella mischia Pavone e Iosco ma gli errori sul suo campo si moltiplicano (saranno undici) e Perugia si distende. Alla ripresa le umbre hanno una partenza diametralmente opposta e guadagnano sei lunghezze salvo poi rilassarsi un attimo (6-4). Il duello procede a strappi con Chiavatti che si fa trovare pronta in difesa mentre Cristina Cruciani accusa un fastidio muscolare alla coscia destra e lascia spazio a Mearini in zona-tre. Alle accelerazioni operate da Puchaczewski (sette palle a terra nel parziale) rispondono gli affondi di una rigenerata Robazza, l’ultima reazione si spegne sul 22-20, poi è ancora la squadra di Bovari a trovare il guizzo vincente per il raddoppio. Nella terza frazione il ritmo diventa ancor più blando, le squadre si trascinano stancamente ed il punteggio rimane equilibrato, almeno sino all’11-10, momento nel quale il servizio di Puchaczewski spinge sul +7. L’esito del match è segnato e nel finale c’è spazio anche per Pistocchi prima che Tosti metta giù la palla che vale la vittoria.
GECOM SECURITY PERUGIA – FORTITUDO CITTÀ DI RIETI = 3-0
(25-18, 25-21, 25-14)
PERUGIA: Puchaczewski 15, Cruciani Co. 10, Tosti 8, Valentini 7, Cecato 6, Cruciani Cr. 3, Rocchi (L1), Mearini 2, Pistocchi, Chiavatti (L2). N.E. – Montachiarini, Di Mitri. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
RIETI: Carrara 10, Lunardi 8, Sammartano 7, Vojth 6, Robazza 5, Miotti , Severi (L1), Iosco 2, Pavone 1. N.E. – Sechi, Fornari, Pentuzzi, Ercolani, Casciani (L2). All. Alessio Simone e Marco Iannello.
Arbitri: Giulio Tarchi ed Emilio Serena.
GECOM (b.s. 6, v. 4, muri 10, errori 8).
FORTITUDO (b.s. 6, v. 3, muri 13, errori 18).