Gecom Security Perugia time out

La Gecom Perugia cede di un soffio ad Olbia

Una prestazione tutto sommato positiva per le ragazze di Bovari che perdendo di misura 13-15 al tie-break contro la forte SARTEL OLBIA, muovono la classifica con un prezioso punto. Partita molto combattuta in tutti i frangenti con le perugine che conquistano 108 punti e le olbiesi ne fanno 101. Nel primo set le due squadre partono in perfetto equilibrio e dai primi scambi si vede subito che il livello in campo e’ alto e nessuna delle due compagini vuol cedere punti facili all’avversario. Panucci si conferma spina velenosa per la squadra perugina che risponde per le rime con la solita inossidabile Tosti. Si giunge alla parte finale di set appaiate sul 22 pari. Due sbavature delle ospiti concedono il doppio vantaggio alle padrone di casa che ne approfittano chiudendo alla prima occasione 25-22. Il secondo set inizia come il primo, giocate spettacolari e di altissimo livello nei vari fondamentali fino alla zona calda del finale di set che si chiude sul filo del rasoio con Olbia che concretizza alla prima chance 25-23. Nel terzo parziale ancora le due squadre giocano punto su punto fino al 22-21 per le sarde. Rocchi e Valentini lavorano egregiamente in seconda linea, permettendo a Cecato di mettere le sorelle Cruciani in condizione di attaccare con efficacia. Un guizzo nel finale di Cristina Cruciani permette alle perugine di tenere in vita la partita 22-25. Nel quarto set la Gecom parte come sa fare e con il gioco spumeggiante ed estremamente redditizio che riesce ad esprimere quando vuole, mette alle corde Olbia. Set dominato 14-25 rimandando il risultato al tie-break. Inizio ancora gomito a gomito con ciascuna delle due squadre che prova ad allungare, ma l’altra ribatte sistematicamente ogni tentativo. Dopo più di due ore la veemenza ed il ritmo di gioco non accennano a calare. Olbia prova a strappare con Panucci e Cecchi portandosi sul 10-6. Ancora Tosti e Cristina Cruciani tengono accese le speranze perugine. Sul 13 pari le sarde dimostrano più lucidità sfruttando un errore perugino e chiudendo alla prima occasione con un mano e fuori 15-13. “Abbiamo disputato una bella partita, giocata ad armi pari, dove solo le sfumature dei finali di set hanno determinato la squadra vincente”, così commentava a fine partita coach Bovari, rammaricato solo del risultato. Perugia esce a testa alta da una trasferta insidiosissima consapevole delle proprie capacità ed attenta al prosieguo del campionato che come previsto risulta equilibrato ed avvincente, caratteristica proprio del girone C di serie B1. Forza ragazze!!
SARTEL OLBIA – GECOM PERUGIA 3-2 (25-22, 25-23, 22-25, 14-25, 15-13)
SARTEL OLBIA: Panucci 29, Camarda 13, Cecchi 12, Facendola 12, Baldelli 6, Sintoni 3, Lib. Degortes. Budroni 1, Iannone 1, n.e. Faedda, Formisano, Savigni, Masi. L2 Caboni
All. Luca Secchi e Marco Sinibaldi
GECOM SECURITY PERUGIA: Tosti 26, Cruciani Cristina 20, Cruciani Corinna 10, Puchaczewski 7, Cecato 6, Valentini 3, L1 Rocchi, L2 Chiavatti, Mearini 1, Montechiarini 1, n.e. Di Mitri, Pistocchi
All. Fabio Bovari e Daniele Panfili
Arb. De Vittoris Laura e Battisti Chistian
SARTEL OLBIA: (b.s.15, v.4, muri 10, errori 19)
GECOM SECURITY PERUGIA: (b.s.10, v.4, muri 12, errori 15)