Gecom Perugia - Lardini Filottrano

Una caparbia Gecom regola Filottrano

Successo meritato per la Gecom Security Perugia, conquistato al tie-break di una partita combattuta ad armi pari contro una Lardini Filottrano di Ancona, squadra venuta al PalaEvangelisti per portare a casa il massimo da questa sfida.
Avvio di ottimo livello per Cecato e compagne che si portano presto in vantaggio grazie alle buone battute di Corinna Cruciani ed alcuni errori gratuiti delle giocatrici avversarie. La buona fase di contrattacco aiuta a portarsi presto sul 24-16 e dopo la prima palla-set sprecata da Valentini in attacco, il set viene poi subito chiuso al secondo tentativo da Cristina Cruciani, 25-17. Secondo set che parte molto equilibrato con meno errori della squadra ospite fino al 15-15, quando Puchaczewski mette a terra due palloni consecutivi che valgono il primo break, seguito da un ace di Valentini ed un errore in attacco di Banchieri che porta Perugia sul 19-15 e costringendo Filottrano a chiedere time-out.
i punti di vantaggio rimangono tali fino al 24-21 dove al primo tentativo di chiusura Cristina Cruciani non sbaglia, 25-21 e 2 a 0.
Terzo set che parte con tre muri punto di Filottrano due sul capitano Silvia Tosti e uno su Puchaczewski, il successivo attacco errato di Cecato porta al primo timeout tecnico, 3-8 per Filottrano. Al rientro in campo, le perugine iniziano a comandare il gioco con ottime difese e contrattachi punto e con sono sette punti consecutivi si arriva sul 10-8 per Valentini e compagne. Ora si combatte punto su punto e con ottimi livelli di gioco. Solo un doppio errore in bagher da parte di Giorgia Chiavatti e in palleggio di Giulia Cecato danno al Filottrano il margine per portarsi a casa il terzo set, 25-21.
Quarto set si apre col cambio Valentini-Montechiarini, Bovari dà respiro alla laterale leggermente sottotono in attacco nell’ultimo terzo set. Qualche incertezza in ricezione per la Gecom e poca efficacia in attacco danno al Filottrano un margine di vantaggio considerevole; le ragazze di Bovari non trovano modo di passare e quando passano la palla è preda dell’ottima difesa delle avversarie che ora giocano senza sbavature in tutti i fondamentali. Nel finale di set rientra Valentini in ricezione e Mearini su Corinna Cruciani fermata due volte dal muro avversario. Il set si conclude 25-14 per le avversarie. Si va al tiebreak! Si parte subito con tre attacchi punto di Valentini che si scrolla di dosso le incertezze del set precedente, punti di vantaggio che saranno fondamentali nel proseguo di questo quinto set.
Entrambe le formazioni mostrano un ottimo livello di gioco. Sul 7-5 per Perugia Puchaczewski incappa in una murata che fa riavvicinare le ragazze di Paniconi, ma Tosti e compagne stavolta non cedono e rispondono colpo su colpo con palle intelligenti in attacco e con una Cecato in grado di colpire di prima intenzione portando il set sul 12-9. Filottrano non molla e si fa sotto con un’ immarcabile Elisa Rita, risultata poi top scorer dell’ incontro con 21 punti.
Da qui in avanti ci pensa Giulia Cecato con una prima intenzione a siglare il punto del 13-10 e poi arrivare sul 14-10 con un muro sulla Banchieri.
La Gecom si ritrova con ben 4 match ball con i quali chiudere l’ incontro e facendo centro al terzo tentativo, sempre con Giulia Cecato a muro su Banchieri, chiude set e partita.
GECOM SECURITY PERUGIA – LARDINI FILOTTRANO = 3-2
(25-17, 25-21, 21-25, 14-25, 15-12)
PERUGIA: Cruciani Cr. 16, Tosti 15, Puchaczewski 14, Cecato 12, Cruciani Co. 9, Valentini 9, Rocchi (L1), Montachiarini 1, Mearini, Chiavatti (L2). N.E. – Di Mitri, Pistocchi. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
FILOTTRANO: Rita 21, Spicocchi 14, Baroli 14, Cavestro 12, Banchieri 11, Stincone 4, Feliziani (L), Lupidi 1, Ciavaglia 1, Malavolta 1, Giorgi. N.E. – Pellicciari. All. Luca Paniconi e Stefano Donati.
Arbitri: Fabio Toni e Maurizio Merli.
GECOM SECURITY (b.s. 5, v. 7, muri 9, errori 15).
LARDINI (b.s. 10, v. 6, muri 15, errori 17).