Antonio Bartoccini

La Gecom vince e continua a sperare

GECOM SECURITY PERUGIA – ALFIERI CAGLIARI 3-0 (25-15, 25-16, 25-12)
PERUGIA: Delfino 14, Tosti 13, Puchaczewski 11, Cruciani Cri. 10, Corbucci 9, Marcacci, n.e. Cruciani Co., Gradassi, Montechiarini, Pompili, Schepers, Lib. Rocchi. (ric. 67% pos, 58% prf)
All. Bovari Fabio e Panfili Daniele
CAGLIARI: Dimitrova 9, Orro 6, Gargiulo 4, Allegretti 4, Cappai 2, Boi 2, Mereu, Soppelsa 2, L1 Piras (ric. 77 % pos, 50% prf)
All. Langiu Walter e Gigi Ventura
Arb. Merli Maurizio, Toni Fabio
Centrare la vittoria e’ stata poco piu’ che una formalita’ per la Gecom, che strapazza per 3-0 l’ Alfieri Cagliari, che non ha piu’ nulla da chiedere al campionato. Le perugine invece dovevano fare bottino pieno per sperare nel contemporaneo passo falso di Firenze, per rientrare nella lotta play-off. Ma il risultato atteso non e’ arrivato, e pertanto rimane solo la matematica ed un miracolo a tenere accesa la speranza di centrare l’obiettivo. La partita e’ stata a senso unico, con le isolane che hanno tenuto il ritmo di gioco solo nelle primissime battute di ogni set. Poi la qualita’ di Perugia ha preso il sopravvento e non c’e’ stata storia. “Le ragazze hanno disputato un campionato incredibile, da grandi protagoniste. Purtroppo ci sono mancati i punti di un paio di partite per entrare nella zona promozione. Il rammarico e’ grande, soprattutto dopo avere virato alla boa del girone di andata al secondo posto. Ma questo e’ lo sport, e dobbiamo fare tesoro dell’esperienza accumulata”. Con queste parole a fine partita, il vice presidente Bartoccini dedica un plauso a tutto lo staff tecnico.