Luisa Rocchi

Un’ occasione gettata al vento

GECOM SECURITY PERUGIA – SAN MICHELE FIRENZE 1-3 (25-17, 26-28, 23-25, 21-25)
GECOM PERUGIA: Tosti 18, Puchaczewski 17, Delfino 15, Cruciani Cri. 10, Corbucci 9, Marcacci 2, Cruciani Co. 2, Gradassi, Schepers, n.e. Montechiarini, Pompili Lib. Rocchi
All. Bovari e Panfili
SAN MICHELE FIRENZE: Morino 16, Sacconi 10, Miccadei 7, Allighieri 6, Filindassi 5, Stolfi 3, Grilli 14, Rosati 10, Ceresi, n.e. Salvestrini, Starnotti Lib. Bianchi
All. Alderani e Landi
Arbitri: Grassia Luca, Noce Alessandro
Una Gecom sprecona ed imprecisa ha gettato al vento una partita che avrebbe potuto condurre in porto positivamente e senza troppi pensieri. Il 1-3 subito in casa per mano di una determinata San Michele ha fatto registrare la prima sconfitta interna del campionato, facendo perdere il secondo posto e scivolando cosi’ al quarto. La squadra fiorentina si conferma bestia nera di Perugia che bissa la vittoria conseguita nel partita di andata. Le grifoncelle sono apparse sin dall’inizio del match svogliate e poco aggressive lasciando scivolare la partita su un ritmo non consono alle potenzialita’ che possono esprimere. Nel primo set Puchaczeski e Tosti fanno da battistrada e allungano 16-11 al secondo time out tecnico. La Gecom riesce a controllare agevolmente le toscane chiudendo il primo parziale 25-17. Nel secondo set le magliette nere continuano a tenere a distanza le avversarie. Corbucci lavora bene a muro. Delfino riesce chiudere con costanza in attacco e Perugia si porta sul 16-12 prima e 24-19 poi. Con la partita quasi in tasca, succede l’improbabile. Le grifoncelle non riescono a chiudere ben 5 set ball, sprecando il possibile e l’impossibile totalizzando alla fine del set ben 10 errori punto. Firenze ci crede piu’ delle padrone di casa e riesce prima ad agganciare e poi a vincere il set 26-28. All’ inizio del terzo parziale la Gecom rientra in campo determinata e allunga 8-3 e poi 16-12. Ma le fiorentine cominciano a crederci seriamente e trascinate da Grilli e Morino mettono in difficolta’ le padrone di casa, andando a vincere il set 23-25. Nella quarta frazione le magliette nere mollano la presa lasciando il campo solo a San Michele che va a prendersi la meritata vittoria con autorita’ 21-25.