Perugia stoppata dalla capolista

Viserba Volley Rimini-Gecom Security Perugia 3-0
(25-21 – 25-17 – 25-20)
VISERBA VOLLEY RIMINI: Masoni 13, Zuccarini 12, Miola 12, Montani 10, Argentati 9, Morolli 4, n.e. Ambrosini, Zucchini, Peroni, Giusti Lib. Arcangeli
All. Matteo Solforati e Luca Giulianelli
GECOM SECURITY PERGUIA: Delfino 10, Tosti 9, Cruciani Co. 7, Cruciani Cri. 6, Puchaczewski 2, Marcacci 1, Gradassi 1, Corbucci 1, ne. Montechiarini, Pompili, Schepers Lib. Rocchi
All. Bovari Fabio e Panfili Daniele
Arbitri: Bucci Marina, Tarchi Giulio
Lo scontro al vertice che vedeva contrapposte la prima e la seconda della classe del campionato di serie B1 del girone C e’ andato ad appannaggio della quotatissima Viserba Volley.
Che il big match non fosse facile per le grifoncelle si sapeva, ed il campo lo ha dimostrato, merito quindi al Viserba che ha saputo meglio interpretate il ruolo da capolista giocando una partita all’assalto.
Sin dalle prime battute del 1 set infatti, forzando magistralmente il servizio, la squadra di casa metteva in difficoltà’ le ospiti che pur subendo punti si ricompattavano e trovavano nel gioco con palla alta soluzioni valide per arginare la forza e la veemenza avversaria, ricucendo gli strappi che Viserba, in molti allunghi, andava a creare, ma nel finale di set la lucidità e la determinazione delle padrone di casa sancivano il primo parziale a loro favore con il punteggio di 25 a 21.
Nel 2 set, purtroppo per Perugia, la musica non cambia e le reazioni delle perugine vengono contenute e magistralmente riportate a favore della squadra di casa, nulla di fatto quindi, si va sul 2 a 0 con il punteggio di 25 a 17.
3 set molto più equilibrato con Perugia che ritrovando il proprio gioco prova a restare incollato all’avversario, ricordandosi perfettamente quanto deve fare in chiave tecnico-tattica e mettendo in difficoltà la capolista giocando punto a punto fino alle fasi finali del set, ma ancora una serie di grossolani errori delle ospiti, quando il punteggio conta, non le permettono di guadagnare il set per poter riaprire la partita, lasciando al Viserba il set, 25-20 e l’ incontro, confermando meritatamente la posizione di prima della classe.
Pazienza dunque per Perugia che torna a mani vuote dalla trasferta della quotatissima Viserba, senza compromettere quello che di buono è stato fatto fin’ ora; le grifoncelle infatti, restano ancora al 3 posto in fase play off, consapevoli che si può vincere e perdere con tutti come ampiamente documentato in questo girone C di Serie B1.