Cristina Cruciani

La Gecom Security Perugia vola al secondo posto

GECOM SECURITY PERUGIA -VOLLEY 2002 FORLI’. 3-0 ( 25-21, 25-23, 25-21)
GECOM PERUGIA: Cruciani Cri. 17, Tosti 14, Puchaczewski 11, Delfino 7, Corbucci 7, Marcacci 2, n.e. Cruciani Co., Gradassi, Montechiarini, Pompili, Schepers, Lib. Rocchi
All. Bovari e Panfili
VOLLEY 2002 FORLI’: Ventura 17, Valli 12, Palomba10, Alfonsi 7, Vece 4, Carraro 2, Ravanelli, Dvetag, Peonia, n.e.Fracassetti, Galeotti Lib.1 Coriani L2 Gadani
All. Marone e Furgeri
Arbitri: Marotta M., Serena E.

La quarta vittoria di fila della Gecom Security Perugia per 3-0 ai danni di Forli, lancia le magliette nere del presidente Patiti al secondo posto solitario del girone C della serie B1. Una grande vittoria contro una squadra di pari livello maturata al termine di un incontro equilibrato e molto combattuto. Bovari parte con la formazione tipo, Marcacci-Puchaczewski, Corbucci-Cruciani, Tosti-Delfino, Rocchi libero. Il primo set si presenta subito equilibrato e molto avvincente. Nessuna delle due squadre riesce ad allungare, prontamente riagganciata dall’altra. La ricezione della Rocchi gira bene e permette alla Marcacci di variare le scelte offensive. Puchaczewski mette in difficolta’ a muro l’attacco di Forli tranne quello della Ventura che riesce puntualmente a passare, lasciando cosi’ Il punteggio in perfetto equilibrio fino al 19 pari. Una straordinaria Cruciani Cristina mette in campo un filotto incredibile di 4 punti in attacco che scardina gli equilibri del set, e permette alla Gecom di vincere 25-21. Nel secondo parziale Marone chiede alla proprie ragazze di forzare la battuta nel tentativo di privare Perugia dell’attacco al centro. La ricezione delle magliette nere comincia a vacillare, lasciando andare avanti Forli 10-7. Rocchi e compagne si riorganizzano e cominciano a ricucire perfezionando l’aggancio sul 18 pari con un attacco della solita incontenibile Tosti. Ventura e Valli strappano ancora in attacco e portano le ospiti avanti 21-18. In questa situazione delicata, ancora una immensa Cruciani Cristina questa volta a muro, infila 4 punti consecutivi, riacciuffando la parita’ sul 22-22. Delfino chiude con un bellissimo lungo linea 25-23. Nel terzo set la Gecom allunga con decisione, sfruttando il momentaneo black-out della Ventura, sostituita da Devetag. Le ospiti calano vistosamente e Perugia ne approfitta portandosi avanti 19-12. Le padrone di casa convinte di avere la partita in tasca, allentano la tensione e Forli ne approfitta immediatamente riportandosi sotto fino al 21-20. Bovari richiama la calma con un time-out. Le perugine si ricompongono, lasciando il compito di fare da battistrada a Puchaczewski che chiude il discorso 25-21.