Jessica Puchaczewski

Una splendida Gecom Security Perugia espugna Loreto

T.V. FALCONARA LORETO AN – GECOM SECURITY PG 2-3 (25-16, 18-25, 25-17, 14-25, 13-15)

T.V. FALCONARA LORETO
Banchieri 16, Bellucci 16, Sabbatini 14, Tozzo 13, Sanpaolesi 9, Di Julio 6, Pieroni 2, lib Brutti, n.e. Isolani, Tamantini, Mosca.
GECOM SECURITY PERUGIA
Delfino 23, Tosti 17, Puchaczewski 12, Cristina Cruciani 11, Corinna Cruciani 7, Marcacci 2, Corbucci 1, lib Rocchi, n.e. Schepers, Montechiarini, Gradassi, Pompili.

Arbitri: Marchetti M., Marocci S.

Una partita non indicata ai deboli di cuore. Combattuta, combattutissima, con chiavi di lettura diverse per ciascun set.
Sul parquet di Loreto la T.V. FALCONARA LORETO, squadra quotatissima con un roster di tutto rispetto e la GECOM SECURITY PG hanno dato vita ad una bellissima partita che alla fine ha visto prevalere le perugine di coach Bovari per la calma e la maestria tecnica messa in campo.
Il primo set rimane in equilibrio fino al time out tecnico, quindi le marchigiane grazie anche ai vari errori delle perugine, sia in difesa che in attacco, prendono il largo e diventano irraggiungibili portandosi a casa il set 25/16.
Nel secondo set le perugine si organizzano e iniziano a prendere le contromisure al Loreto. Sia in ricezione che in attacco Delfino, Tosti, Puchaczewski, Cruciani e con una sempre attenta Rocchi, lavorano con maggiore attenzione palloni su palloni, aumentando l’intensità di gioco, la potenza di tiro e la ricezione diventata più brillante. Le percentuali positive sia in difesa che in attacco, portano Perugia a pareggiare il set iniziale 18-25.
Nel terzo set si rivedono i mostri del primo. Le Gecom entra in campo più distratta subendo oltremodo gli attacchi di Loreto. Il parziale di 8-0 non da scampo alle perugine che, seppure tentino di accorciare le distanze rimanendo sempre in partita, subiscono la veemenza in attacco delle avversarie, fino alla fine del set perso 25-17.
Altra storia nel quarto set. Le perugine mai dome si riorganizzano sia in campo che mentalmente e, sulla falsa riga del secondo set, dominano la scena nel bellissimo Palazzetto di Loreto.
Si alzano sugli scudi Tosti, Cruciani e Delfino, la difesa di Rocchi è sempre puntuale permettendo a Marcacci di far girare a mille tutta la squadra. Set dominato e vinto 25-14.
Si va al tie-break, con le squadre fisicamente provate ma con grande energia psicologica e soprattutto con una voglia matta entrambe di chiudere il match a proprio favore.
Tie-break inizialmente equilibrato, ma stavolta le perugine riescono a mantenere quel minimo distacco per tutto il set che permette loro di arrivare sul 13 a 10.
Ottime ancora le marchigiane, per volontà e grinta, le quali, favorite da qualche errore di troppo avversario, agguantano il pari 13-13.
Sale al massimo la tensione sportiva sia sulle gradinate che in campo, ma le atlete di coach Bovari mantengono calma e lucidità riuscendo ad imporsi tra l’esultanza dei tifosi perugini 13-15.
Una vittoria che vale moltissimo per le perugine anche alla luce dei prossimi big mach che vedranno la Gecom Security Perugia ancora una volta in trasferta a Pesaro, poi tra le mure amiche del Pala Evangelisti con Forlì.
Saranno due banchi di prova eccellenti per vedere e valutare dove questa squadra tutta grinta e cuore potrà arrivare.