Gecom Security: scacco matto all’ Alfieri.

GECOM SECURITY CORCIANO – ALFIERI CAGLIARI 3-1 (25-23, 18-25, 25-21, 25-15)
CORCIANO: Tosti 27, Martilotti 13, Cruciani Cr. 12, Corbucci 6, Marcacci 4, Di Carlo 2, Rocchi (L1), Toppetti 6, Cruciani Co. 1. N.E. – Tarducci. All. Fabio Bovari.
CAGLIARI: Lo Re 21, Babbi 14, Dimitrova 9, Guidozzi 7, Gargiulo 4, Mereu 2, Piras (L), Floris, Allegretti. N.E. – Lebiu, Savi, Boi. All. Walter Langiu.
Arbitri: Marina Bucci e Giulio Tarchi.
La Gecom Security Corciano torna a convincere nel posticipo domenicale e lo fa rifilando una sonora lezione alla malcapitata Alfieri Cagliari. Lo spareggio per la quinta posizione della classifica è stato vinto grazie ad una tattica di servizio impeccabile che ha a messo in difficoltà le sarde e creato i presupposti per una grande affermazione. Gara molto viva con ottimi contenuti tecnici e un grande agonismo in campo. Prestazione straordinaria quella della schiacciatrice Silvia Tosti, la ex di turno (due anni fa in maglia isolana) ha fatto gli straordinari concludendo la partita con ben 27 palloni vincenti ed un ottimo 51% in attacco. Come detto, un grosso merito va attribuito anche alla battuta che ha raccolto 12 punti diretti grazie al martello Valentina Martilotti (sette ace per lei) particolarmente ispirata nel fondamentale. A muro infine va elogiata la prestazione della centrale Cristina Cruciani che ha intercettato spesso e volentieri le traiettorie d’attacco avversarie mettendo a terra cinque palloni. La partita però non è iniziata bene per le corcianesi che sono andate subito sotto di un minibreak e non sono riuscite ad arginare la bocca da fuoco che risponde al nome di Lo Re. E’ stato tutto complicato sino al 17-21, momento nel quale le padrone di casa hanno cambiato marcia e sono andate ad imporsi. Una conquista quella del set d’apertura, che si può dire sia risultata determinante per il prosieguo del match, rendendo meno traumatica la perdita della successiva frazione. Le ospiti hanno dominato ampiamente con Babbi che ha scavato il solco (9-16), costringendo coach Bovari a togliere la febbricitante Di Carlo per dare spazio alla grintosa Toppetti. La generosa ‘Eleotora’ non ha impedito il pareggio momentaneo dei conti, ma poi ha fornito il suo consueto contributo agonistico che ha contagiato le compagne. Il terzo parziale è cominciato bene con Tosti sugli scudi (8-3), ed è continuato in ‘amministrazione controllata’ con le cagliaritane sempre a debita distanza. Nel quarto periodo invece si è registrato un andamento in progressione che ha avuto protagonista in seconda linea il libero Rocchi e in regia Marcacci così che la Gecom Security ha terminato fra gli applausi degli astanti. La dedica della squadra, primo pensiero delle giocatrici in maglietta nera, è stata per il manager Antonio Bartoccini che in questa settimana, costretto da eventi superiori, non ha potuto soffrire insieme alle sue ragazze come avrebbe voluto. Il gruppo ha però mandato il suo saluto nella speranza di rivederlo presto a bordo campo.