Vittoria di forza per la Multicopia a Gubbio.

PREP MORI GUBBIO – MULTICOPIA PERUGIA 2-3 (16-25, 14-25, 26-24, 29-27, 10-15)

Prep Mori Gubbio: Ragnacci (15), Riso (15), Cacciamani (11), Angeli (5) , Acciaio (1), Nicchi (1), Passeri (L1),
Sannipoli (5), Uccellani (2) – n.e. Monacelli, Mrcucci, Nuti, Bianconi (L2). All. Massimo Pugnitopo.
Multicopia Perugia: Catalucci (21), Sfascia (19), Giorgi (16), Burnelli (10), Bordellini (5), Bertinelli (1), Mastroforti (L), Pirchio (4) – n.e. Pascolini, Piccioni, Paffarini, Suvieri (L2) – All. Luca Tomassetti.

Arbitri: Marco Dionigi (1°) e Dalila Villano (2°)

PREP MORI Gubbio: (punti 55, errori 25, muri 6, aces 5, batt. sbagliate 13).
MULTICOPIA Perugia: (punti 76, errori 19, muri 6, aces 10, batt. sbagliate 18).
La Multicopia Perugia vince in trasferta sul difficile campo di Gubbio la gara valida per la diciottesima giornata del campionato di serie C femminile; vince e convince al termine di una maratona di cinque set giocati ad un eccellente livello da entrambe le formazioni.
Le perugine, desiderose di riscatto dopo l’opaca prestazione di San Sisto, sapevano di dover affrontare un duro ostacolo in quel di Gubbio, una Prep Mori che all’ andata era stata l’unica a violare la tana del Pala-Evangelisti e carica per l’exploit di giovedì in casa dell’Ars che l’aveva portata di nuovo a ridosso della zona play-off.
Per nulla intimorite dall’ ambiente come sempre caldissimo, le ragazze di Tomassetti partono concentrate e motivate imponendo all’avversario ritmi di gioco fuori dalla loro portata; la cronaca dei primi due parziali è la medesima: una Multicopia quasi perfetta ed un Gubbio in bambola.
Bertinelli in regia è lucida e tecnicamente impeccabile, Sfascia e Giorgi dominano al centro della rete e la battuta perugina non concede spazi alla costruzione delle ragazze di casa.
Pugnitopo si gioca a ripetizione i suoi time-out ma la musica non cambia; solo Cacciamani sembra dare qualche grattacapo alla difesa delle ospiti che non sembrano paghe e continuano a premere sull’acceleratore: in 37 minuti si è sul due a zero per la Multicopia.
Nel terzo parziale si registra la reazione eugubina, nel sestetto Sannipoli sostituisce Acciaio e Riso sale in cattedra con una serie di attacchi vincenti. Da parte perugina, consci della ritrovata vitalità dell’avversario, si cerca di mantenere alto il ritmo ma inevitabilmente cominciano ad affiorare i primi errori. La battuta, che fino a quel momento aveva assistito le ospiti, viene a calare (saranno purtroppo diciotto gli errori nel fondamentale alla fine) e contemporaneamente la difesa della squadra di casa acquisisce un equilibrio maggiore rendendo più difficile il compito alle perugine.
La svolta sul 14-18 quando, forse convinte di aver effettuato il break decisivo, le ragazze della Multicopia allentano la concentrazione in ricezione e consentono alle eugubine di rimontare ed andare a vincere ai vantaggi.
Il quarto parziale è emozionante e ben giocato da entrambe le formazioni; la Multicopia prova con tutte le forze a riprendere i ritmi iniziali ma Gubbio è rientrato pienamente in partita. Ragnacci si erge a trascinatrice in tutti i fondamentali e questo ritrovato spirito consente alle ragazze di Pugnitopo di recuperare tutti i piccoli break che le ospiti provano ad imporre.
Il clima nel palazzetto eugubino da caldissimo è diventato torrido e lo spettacolo in campo è a tratti di categoria superiore; si arriva alla fine nuovamente appaiate e a cadere vittima della lotteria dei vantaggi è ancora una volta la formazione perugina.
Due finali di set così avrebbero tagliato le gambe a chiunque ma non alle ‘galline’ che non si perdono d’animo e cominciano il tie-break con la ‘cattiveria’ di chi non vuol lasciarsi sfuggire di mano una gara ben costruita con le proprie forze e che rischiava di essere decisa solo da episodi sfavorevoli.
Bertinelli ritrova la concentrazione tattica smarrita nella tensione dei precedenti parziali e Sfascia completa la sua eccellente giornata con una serie di attacchi vincenti che tagliano le gambe all’avversario. Sul punto di Catalucci del 10-15 partono i giusti festeggiamenti delle ragazze e di quello sparuto ma coriaceo gruppo di tifosi che incessantemente avevano fino a quel momento sostenuto la Multicopia nella bolgia del palasport eugubino.
Questa vittoria, oltre a ‘vendicare’ la sconfitta dell’ andata, consente di allungare in classifica sulla squadra di casa che insidiava pericolosamente la terza posizione valida per l’accesso ai play-off e che è ancora in mano alle perugine.
Non c’è però tempo di festeggiare; stasera alle 19:30 infatti c’è già per la squadra di Tomassetti la gara di campionato di recupero della diciassettesima giornata; al palasport Evangelisti arriva Chiusi, attardato in classifica ma da non sottovalutare visto il grande dispendio di energie patito a Gubbio.