La Multicopia ritrova la buona strada

MULTICOPIA PERUGIA – RESTAURA CASTIGLIONE DEL LAGO 3-0 (25-13, 25-18,25-13)

Multicopia Perugia: Catalucci (17), Pirchio (9), Giorgi (9), Burnelli (7), Sfascia (6), Bertinelli (3), Mastroforti (L), Bordellini (4), Pascolini (1), Piccioni, Suvieri – All. Luca Tomassetti.

Restaura Castiglione del Lago: Sacco C. (7), Boi (3), Vergari (3), Sacco A. (2) , Barone S. (1), Bacioccola, Truffarelli (L1), Barone A. (6), Vivolo (6), Corselli (4), Monelli (2) – n.e. Orsini, Burani (L2). All. Andrea Di Nardo.
Arbitri: Stefano Fucina (1°) e Daniel Milardi (2°)

MULTICOPIA Perugia: (punti 56, errori 7, muri 5, aces 8, batt. sbagliate 3).
RESTAURA Castiglione del Lago: (punti 34, errori 10, muri 3, aces 3, batt. sbagliate 9).

La Multicopia Perugia vince, senza troppi patemi d’animo, l’incontro casalingo contro la Restaura Castiglione del Lago, valido per la quattordicesima giornata del campionato di serie C femminile.
La squadra del dirigente Angelo Pagano, desiderosa di riscatto dopo il passo falso della scorsa settimana a Terni, si presenta all’ appuntamento praticamente a ranghi completi, con la sola Paffarini assente per motivi di lavoro; le ospiti, dal canto loro, hanno a disposizione tutto il roster ad eccezione di Pomerani non convocata.
Coach di Nardo mischia inizialmente le carte e lascia in panchina Alessandra Barone e Vivolo schierando Chiara Sacco primo lato; Tomassetti invece si affida al sestetto titolare con la diagonale Bertinelli-Burnelli, Giorgi e Sfascia in zona tre, Catalucci e Pirchio schiacciatori-ricevitori e Mastroforti libero.
La gara prende subito una piega favorevole alle perugine che dimostrano concentrazione e scioltezza nelle giocate; le lacustri soffrono eccessivamente in ricezione agevolando in tal modo la fase break della squadra di casa che colpisce indiscriminatamente con tutti i suoi attaccanti. In poco più di tredici minuti è già 1-0.
Nel secondo set l’allenatore ospite ci ripensa e mette in campo il suo sestetto più navigato e potenzialmente più pericoloso; l’effetto è subito corroborante e stavolta la Multicopia non riesce a prendere il largo. Si procede vicini nel punteggio fino a più o meno metà set quando un parziale di sette a due, dal 11-7 al 18-9, mette in ginocchio le residue velleità della Restaura; da segnalare, per la squadra di Castiglione del Lago, l’ingresso della giovanissima Anna Corselli (classe ’96) che dimostra già doti e personalità di categoria.
Nel terzo parziale le ragazze di casa spingono da subito sull’acceleratore e per le ospiti non c’è nulla da fare; spazio quindi a tutte le giovani perugine che si comportano egregiamente non concedendo nulla all’ avversario.
L’ultima giornata vedrà la Multicopia opposta al fanalino di coda Monteluce e poi si ricomincerà il girone di ritorno con quel ciclo di ferro che nelle primissime gare vedrà le ragazze dei tecnici Tomassetti e Giannoni confrontarsi con ben quattro delle sei squadre di alta classifica che, con loro ad oggi, si contendono un posto per l’ accesso ai play-off.
All’andata fu una partenza al rallentatore ma la maturità e la consapevolezza delle ‘galline’ da allora è andata esponenzialmente crescendo e siamo sicuri che in futuro saranno sempre maggiori le occasioni in cui potranno dimostrare il loro grande valore.