Un Caffè Circi amaro per la Gecom Security

Gecom Corciano-Caffe’ Circi Sabaudia 1-3 (21-25, 25-17, 17-25, 16-25)

Gecom Corciano: Cruciani Cri. 15, Di Carlo 14, Tosti 12, Corbucci 6, Martilotti 6, Marcacci 2, Zambon 1, n.e. Cruciani Co., Toppetti,Tarducci, Matacchioni, Lib. Rocchi L2 Pacciarini
All. Bovari e Panfili

Caffe’ Circi Sabaudia: Fiore 18, Cesario 14, Carminati 11, Agola 10, Giovannini 9, Mezzapesa 2, n.e. Cimoli, Donarelli, Morgia, De Angelis, De Lillis, lib. Scognamillo L2 Miatello
All. Casalvieri Daniela

Arbitri: Paolo Cantelli e Barbara Bonafiglia.

Stop interno per la Gecom Security Corciano che subisce la determinazione e le doti atletiche del Sabaudia per 1-3. La squadra di Bovari e’ apparsa da subito stanca e deconcentrata, in alcuni momenti incapace di giocare con il ritmo visto nelle ultime partite. L’attacco ha sofferto il muro e la difesa avversaria, con Sabaudia sempre attenta e precisa nel contrattacco con Fiore, best scorer e spina nel fianco delle corcianesi. Primo set perso per il divario iniziale accumulato sul 1-4 e che le padrone di casa non sono piu’ riuscite a ricucire (21-25). Corciano si risveglia nel secondo set con le solite Cruciani Cri. e Tosti che riescono a trascinare le proprie compagne sul 25-17. Nel terzo set la Gecom continua a soffrire il muro del Sabaudia, Marcacci prova ad appoggiarsi su Di Carlo che risponde bene e Martilotti che pero’ dimostra di essere ancora sottotono. Il risultato e’ 17-25. Nel quarto set la Gecom sembra riabilitarsi con un effimero parziale di 9-1. Sabaudia pero’ ha ancora efferscenza da vendere e dopo aver accorciato fino al 9-7, ingrana la quarta e con una progressione inarrestabile va a chiudere la partita 25-16.